I rettangoli nel Forex

Dopo aver analizzato i triangoli e cosa significano all’interno del mercato del Forex, ovvero come ci permettono di capire se un trend può essere rialzista o ribassista e, di conseguenza, aiutarci a capire se entrare in una transazione o meno, analizziamo i rettangoli, che sono un’altra forma di studio sui grafici Forex.

Un rettangolo nel gergo del trading consiste in una certa configurazione grafica (pattern) che si ha come continuazione di un determinato andamento dei prezzi.

I pattern di questo genere vengono chiamati “figure di continuazione” e includono varie figure come triangoli, cunei e bandiere.

Sostanzialmente, abbiamo un rettangolo quando il prezzo si muove lateralmente all’interno di un determinato triangolo, delimitato da due linee orizzontali, parallele tra di loro.

Affinchè si verifichi la condizione di rettangolo è necessario che il prezzo sia incanalato tra 2 linee e che tocchi per almeno 2 volte sia la linea in alto che quella in basso.

Dopo la conformazione rettangolare è possibile avere un forte uptrend o downtrend, se la quotazione sale o scende con decisione oltre i livelli del rettangolo.

Il rettangolo assume il significato di fase di accumulazione, se viene dopo un trend in salita, di fase di distribuzione, se viene dopo un trend in discesa. Maggiormente lungo sarà il rettangolo, più forte e deciso sarà il movimento che ne seguirà alla rottura degli estremi del rettangolo.

Reverberi Erica

Questa voce è stata pubblicata in Grafici Forex e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento