I ribassi di Wall Street influiscono sulle Borse Europee

I ribassi di Wall Street influiscono sulle Borse Europee
Redazione

Scritto da:
Redazione
Categoria:
Banche
Ultimo aggiornamento:
18 febbraio 2009



Ieri tutte le Borse Europee hanno chiuso in forte calo risentendo dell’andamento della Borsa di Wall Street; Piazza Affari ha chiuso con l’indice Mibtel in calo del 3,36% e l’S&P Mib che perde il 3,93% mentre Parigi fa registrare un calo del 2,94% e Francoforte un calo del 3,44%
A trascinare il calo della borsa di Milano sono stati principalmente i titoli bancari influenzati dalle forti perdite dei titoli bancari registrati nella Borsa di Wall Street; le principali banche hanno infatti registrato perdite importanti, ad esempio Bank of America ha perso l’8,8% e Citigroup l’8,31%
Unicredit archivia la seduta di ieri facendo registrare un -7,35% che sommato al -8,40% di lunedì, risulta essere un inizio di settimana borsistica veramente pesante per il gruppo di Piazza Cordusio. Entrambe i giorni, il titolo è stato sospeso per eccesso di ribasso e poi riammesso. Unicredit paga molto la sua presenza come protagonista nell’area Internazionale con forte esposizione nell’area dell’Europa Orientale dove le economie e le monete nazionali risultano essere sotto pressione.
Forti perdite sono state registrate anche dall’altro colosso bancario, Intesa Sanpaolo (-3,40% lunedì e -7,60% martedì); da Torino ha parlato Corrado Passera, che si è detto non preoccupato della situazione delle economie dell’Est e le classifica come “gestibili” ed ha auspicato un intervento nel breve periodo dell’UE con misure adeguate per sostenere tali economie che rappresentano un pezzo fondamentale dell’economia internazionale.
Stesso discorso anche per Ubi Banca che ha registrato lunedì un calo del 5,79% e ieri un calo del 6,91%. Hanno risentito della situazione anche i titoli assicurativi, Generali infatti ha registrato un rosso di 4,72% e Alleanza un -8,22%.
Reverberi Erica

Lascia un Commento