Il Carry Trade

Il Carry Trade

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Tecniche Forex
Ultimo aggiornamento:
11 maggio 2010



Sapevate che esiste un sistema commerciale che può farci guadagnare soldi se il prezzo rimane esattamente lo stesso per lunghi periodi di tempo? Questo metodo si chiama carry trade. Il carry trade implica il prestito o la vendita di strumenti finanziari con un basso tasso di interesse, per poi acquistare uno strumento finanziario con un tasso di interesse più elevato. In questa maniera, mentre si sta pagando un basso tasso di interesse sullo strumento finanziario che è stato preso in prestito o che è stato venduto, si stanno guadagnando degli interessi maggiori sullo strumento finanziario che è stato invece acquistato. In questa maniera il profitto è dato dalla differenza tra l’entrata e l’uscita.

Come funziona il Carry Trade nel Forex? Nel mercato forex le valute sono scambiate a coppie. Ad esempio, se si acquista la coppia di valute USD / CHF, in realtà si acquistano dei dollari USA e si vendono franchi svizzeri. In questo modo, si pagano gli interessi sulla posizione in valuta che si vende, mentre si incassano gli interessi sulla posizione della valuta che si acquista.

Gli interessi vengono conteggiati ogni giorno, dato che tutte le posizioni sono chiuse alla fine della giornata di Forex. Il carry trade è una pratica molto popolare nel mercato del forex. Il Forex è completamente basato sul margine, nel senso che basta usare solo una piccola quantità di denaro nella posizione e il broker metterà il resto. Molti broker chiedono un minimo dell’1% per aprire una posizione. E’ il discorso della leva.

Se dunque si investe nel Forex una certa somma di denaro in una coppia di valute che ha una differenza dei tassi pari al 5%, allora se le valute non dovessero cambiare assolutamente valore dal momento in cui si apre la posizione e fino al momento in cui la si chiude, comunque a fine anno ci sarebbe un guadagno del 5% sul nostro investimento. Se si vende quella stessa somma di denaro, il discorso è ovviamente contrario.

Lascia un Commento