Il MACD e l’istogramma, attenzione ai falsi segnali

Il MACD e l’istogramma, attenzione ai falsi segnali

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Forex, Tecniche Forex
Ultimo aggiornamento:
2 aprile 2011



Nello scorso articolo abbiamo parlato dell’istogramma del MACD, come un indicatore progettato per indicare il movimento di un altro indicatore, ovvero del MACD. Ovviamente, basarsi solo sul MACD e sui segnali dell’istogramma del MACD può portare ad avere dei falsi segnali in maniera anche abbastanza frequente. Il MACD è collegato all’azione dei prezzi, mentre l’istogramma è collegato con il MACD. Proprio per questo fatto bisognerebbe evitare di utilizzare l’istogramma in isolamento, mentre bisognerebbe usarlo in combinazione con altri indicatori, al fine di poter essere in grado di filtrare i falsi segnali.

Come vale per tutti gli indicatori tecnici, è possibile vedere due diverse tempistiche di uso di questo indicatore, ovvero su un più ampio settimanale o su un grafico giornaliero, quindi il classico grafico a breve termine, ad esempio orario. Se il segnale sul grafico di lungo periodo e sul grafico di breve periodo va nella stessa direzione, allora i segnali del MACD hanno delle migliori probabilità di essere veri.

Bisogna fare attenzione a cercare delle divergenze anche di piccole dimensioni, che possono creare falsi segnali. Un metodo per evitare le divergenze piccole è quello di cercare delle divergenze più grandi e confrontare i picchi e i minimi delle azioni del prezzo passate, al fine di capire cosa abbiamo di fronte.

In ogni caso, il MACD resta un eccellente indicatore, che possiamo senza dubbio usare nel nostro forex. Sicuramente per avere dei risultati migliori per il nostro futuro occorre fare in modo di usare anche altri indicatori in combinazione con il MACD, altrimenti si rischia di incappare in falsi segnali e di perdere denaro.

Abbiamo visto in questa serie di articoli il MACD, la cui sigla sta per Moving Average Convergence / Divergence, e come usarlo nel mercato del Forex Trading. Ovviamente è possibile usarlo in maniera efficiente anche in altri mercati, come le azioni o le materie prime.

Lascia un Commento