Il rollover

Il rollover
Redazione

Scritto da:
Redazione
Categoria:
Forex
Ultimo aggiornamento:
18 giugno 2009



Il rollover è un meccanismo che entra in gioco se alla fine della giornata, cioè alle ore 23 italiane, vogliamo mantenere aperta la nostra posizione (o posizioni). Esso rappresenta la differenza dei tassi di interesse tra le due divise oggetto della posizione aperta; tale differenza è chiamata anche Swap Point o punto di swap.

Questo meccanismo permette al trader di mantenere aperta una posizione per più giorni.
Solitamente le posizioni aperte sul mercato Forex vengono chiuse a fine giornata, cioè entro le ore 5.00 p.m. ora di New York che corrisponde alle nostre ore 23.00; in questo modo non vengono pagati gli interessi sulle posizioni aperte nella giornata e non occorre preoccuparsi del rollover.

Il rollover viene applicato in modo automatico dal broker, ma proviamo a capire su che parametri viene determinato.

Attraverso il rollover possiamo guadagnare se si acquista la divisa con il tasso di interesse più alto e vendendo quella con il tasso di interesse più basso; è possibile perdere qualora si venda la divisa con il tasso d’interesse più alto e si acquisti quella con il tasso d’interesse più basso.

Dobbiamo anche tenere in considerazione che nel Forex, a differenza di altri mercati finanziari, i broker non applicano commissioni sull’operatività, il loro profitto è garantito dallo spread, cioè dalla differenza tra il prezzo di acquisto e il prezzo di vendita.

Nel Forex gli scambi devono essere liquidati entro due giorni lavorativi, ad esempio se un investitore vende 100,00 Euro il martedì, l’investitore dovrà consegnare 100,00 Euro il giovedì.

Reverberi Erica

Lascia un Commento