Indicatore ADX, Average Directional Index

Indicatore ADX, Average Directional Index

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Forex, Tecniche Forex
Ultimo aggiornamento:
21 maggio 2011



L’ADX è uno degli indicatori tecnici che ti aiutano a determinare se il mercato è in un trend o meno. Bisogna fare attenzione al fatto che questo indicatore indica solo la forza di un trend e non se il mercato è rialzista o ribassista.

L’ADX ci dice infatti se c’è una tendenza, verso l’alto o verso il basso, o se il mercato si muove lateralmente.

L’ADX è impostato con una scala che va da 0 a 100, anche se raramente si muove al sopra di 60. Un numero più elevato indica una tendenza forte, mentre un numero basso indica una tendenza debole.

Come accennato in precedenza, l’ADX ci dice se il mercato è in trend o si sta muovendo lateralmente. Le linee + DI e – DI , che fanno parte di questo indicatore, indicano il tipo di tendenza. Se il valore dell’ADX è sopra il livello di 25, allora il mercato è in una situazione di trend, ovviamente più alto è il valore e maggiore è il trend, se invece ha dei valori inferiori a 25, allora il mercato si muove lateralmente, entro un certo range di valori.

Abbiamo detto che l’ADX ci dica se vi è una tendenza o no. Ma se c’è una tendenza, l’ADX di per sé non indica se si tratta di un trend rialzista o ribassista. Ecco che le linee + DI e – DI tornano utili in questo senso. In generale la linea + DI è di colore verde, mentre la linea – DI è rossa.

Quando l’ADX è superiore a 25 e la linea + DI è sopra la – DI , allora indica una tendenza rialzista. Al contrario, se l’ADX è superiore a 25 e la linea – DI è al di sopra della linea + DI , siamo in un trend al ribasso. Di conseguenza l’ADX ci indica anche quando comprare e quando vendere, cosa che analizzeremo nel prossimo articolo.

Lascia un Commento