Indicatori Forex da usare per i principianti

Quali sono i migliori indicatori per fare commercio sul forex e come poter avere successo in questo mercato, anche magari operando direttamente da casa nel proprio tempo libero? Generalmente non esiste un indicatore migliore in assoluto per il mercato delle valute, anche perché non c’è un indicatore che funzioni sempre ed in maniera totalmente perfetta. E’ solo combinando i vari indicatori del mercato delle valute che si può costruire una solida strategia di trading e riuscire così ad avere successo.

Vediamo in ogni caso due degli indicatori più usati dai trader che iniziano ad operare nel mercato delle valute, ovvero le medie mobili semplici e le bande di Bollinger.

La media mobile semplice è calcolata partendo dal prezzo medio di una data coppia di valuta per un determinato numero di periodi. Si possono creare delle medie mobili partendo dai valori di apertura, dai massimi, dai minimi e dai valori di chiusura.

Le bande di Bollinger danno un’idea circa l’instabilità del mercato e contribuiscono a determinare la deviazione standard del mercato stesso. Questo dà al trader l’indicazione sugli scenari di ipercomprato e di ipervenduto, aiutandolo a scegliere i suoi punti di ingresso e i suoi obiettivi.

Altri due indicatori da considerare sono il Relative Strength Index e gli stocastici. Il primo viene usato per trovare le tendenze del mercato, in maniera da poter sapere sempre con precisione in che direzione aprire le proprie posizioni. Lo stocastico è invece considerato da molti come l’indicatore finale circa la decisione di aprire una posizione o meno. E’ semplice da usare ma molto efficace0.

Quindi questi che abbiamo visto sono i migliori indicatori forex per chi inizia ad operare nel mercato. Riuscire ad imparare il loro uso aiuta molto il trader. Essi infatti possono essere utilizzati per fare scambi in direzione del trend o anche per fare scambi contro di essa.

Questa voce è stata pubblicata in Lavorare da Casa col Forex e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento