Indicatori Metatrader, parte 5

Continuiamo a vedere in questo articolo alcuni tra gli indicatori più interessanti per quanto riguarda Metatrader, la nota piattaforma di trading. Nello scorso articolo abbiamo iniziato a parlare del TRO multicoppia (MT4). In questo indicatore, i colori rosso, rosso, magenta è usato per entrare short, verde, verde, ciano viene utilizzato per entrare long. È possibile selezionare le coppie di valute attraverso i parametri di input. Il calendario e la coppia di valute del grafico a cui si collega questo indicatore non ha importanza per la sua efficacia e per la sua riuscita.

TzPivots (MT4, MT5), ogni giorno sono indicati i pivot point di una data coppia di valute, il che permette di avere delle informazioni accurate ed esaurienti. Il trader deve impostare due parametri di input: LocalTimeZone, ovvero il fuso orario del server di negoziazione MT4/MT5, ad esempio “-5″ se è l’ora di New York, e la DestTimeZone, ovvero il fuso orario della sessione per la quale si desidera calcolare i pivot point, per esempio “9” per andarli a calcolare durante la sessione di trading di Tokyo.

Var Mov AVG (MT4, MT5), un indicatore che si basa sul calcolo delle medie mobili per dei periodi variabili. Rileva i cross di valute che producono acquisto o vendita di segnali, nonché l’indicazione della tendenza attuale. Questo indicatore ha un suono di allarme sui segnali, che può essere acceso o spento, e che aiuta molto a migliorare il proprio trading.

ZigZagOnParabolic (MT4, MT5), una versione migliorata dell’indicatore standard MetaTrader zig-zag, dato che si basa su un altro indicatore MetaTrader standard, il Parabolic SAR.

Ecco dunque che abbiamo visto una serie di indicatori che si possono usare quando si vuole fare trading con MetaTrader. La scelta dell’indicatore giusto per sé stessi dipende anche dall’esperienza che si ha e da come si vuole operare, se ad esempio più a lungo periodo oppure più a breve periodo. In ogni caso, la scelta finale si può fare solo dopo aver testato alcuni indicatori che possono sembrare interessanti, in maniera da capire meglio se effettivamente possono fare per noi o meno.

Questa voce è stata pubblicata in Forex e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento