Indicazioni di base per capire come leggere un grafico forex

Indicazioni di base per capire come leggere un grafico forex

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Forex
Ultimo aggiornamento:
5 novembre 2014



Una coppia di valute assume diverse direzioni e analizzare la correttezza delle stesse è importante per capire in che maniera investire. Uno dei modi per poter fare questo è l’analisi fondamentale, ovvero capire la relazione tra valute e notizie oppure tra valute e tassi di interesse, inflazione, occupazione, ecc. Un altro metodo per capire la direzione del trend è l’analisi tecnica, la quale analizza i grafici al fine di cercare di intuire il movimento futuro del mercato valutario. Qualunque sia il metodo di trading utilizzato, è necessario imparare a leggere un grafico, vediamo come.

La scelta dell’intervallo, noto anche come timeframe. E’ importante scegliere il giusto periodo di riferimento tra breve e medio/lungo periodo. Per esempio, un periodo impostato a un giorno significa che ogni candela sul grafico rappresenta una giornata di contrattazioni. Un periodo di tempo di cinque minuti significa che ogni candela rappresenta cinque minuti di contrattazioni. L’intervallo di dati è la quantità di dati che si desidera visualizzare nel grafico. Maggiore è la durata di ogni candela e più a lungo termine occorre investire.

Capire le candele. Il tipo di grafico più usato per investire nel forex è quello noto come ‘a candela’. Una barra sul grafico stesso mostra i prezzi di apertura, quelli di chiusura, quelli alti e quelli bassi relativamente al periodo scelto. Il corpo della candela (ovvero la parte colorata della stessa) è la differenza tra i prezzi di apertura e chiusura, mentre le ombre mostrano i prezzi massimi e minimi che sono stati toccati nel timeframe considerato.

Se il prezzo di chiusura è superiore al prezzo di apertura, allora la candela sarà verde o bianca, al contrario sarà rossa o nera.

Usare gli indicatori. Molti commercianti utilizzano gli indicatori tecnici in aggiunta alla lettura delle candele al fine di facilitarsi nelle decisioni di trading. Gli indicatori consentono di stabilire l’andamento dei prezzi e di prevedere con maggior certezza i futuri movimenti di prezzo. Le migliori piattaforme di trading, come la Metatrader 4, sono dotate di tantissimi indicatori tra cui poter scegliere per investire: MACD, RSI e Bande di Bollinger sono solo alcuni di essi.

Disegnare una linea di trend. Nel forex la tendenza è tutto e ci sono 3 modi in cui i prezzi possono muoversi in trend: al rialzo (si riferisce a un mercato toro), al ribasso (si riferisce a un mercato orso) o lateralmente (si riferisce a una fase in cui il mercato è ancora indeciso). In questo caso occorre investire seguendo il famoso detto “il trend è tuo amico”.

Lascia un Commento