Investire in oro da casa, i vantaggi

Investire in oro da casa, i vantaggi

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Lavorare da Casa col Forex
Ultimo aggiornamento:
24 maggio 2013



L’oro è uno degli investimenti più effettuati al mondo, in maniera particolare in certi paesi. Indipendentemente dalla posizione geografica dove ci si trova, la domanda di metallo giallo si è portata, negli ultimi anni, a dei livelli record. Perché? Che vantaggi ci sono nell’investire in oro?

Qualsiasi investitore deve essere consapevole delle diverse forme di acquisto di oro che si possono fare. Una delle prime da considerare è sicuramente acquistando gioielli in oro, probabilmente la più tradizionale forma dominante di acquisto di oro in assoluto, anche se in realtà non è certamente l’idea di miglior investimento che si può avere. Quando si parla di gioielli ci sono anche altre metalli da prendere in considerazione, che possono essere fusi con l’oro, oltre che le pietre incastonate, più o meno preziose.

Un investimento migliore è sicuramente quello di acquistare delle monete in oro, oppure dei lingotti, che sono una forma ancora migliore per fare degli investimenti in metallo giallo. In entrambe i casi, l’investimento minimo da fare è molto alto di quello di un investitore comune può solitamente permettersi.

Ecco allora che investire in oro tramite il mercato del forex, ovvero tramite i broker che già ci permettono di acquistare e di vendere vaute, è una soluzione che sta prendendo piede in maniera sempre maggiore. In questo modo si può tranquillamente fare trading sui prezzi del metallo giallo senza doverlo acquistare fisicamente (con tutti i rischi, anche di smarrimento o di trafugazione da parte di terzi che questa cosa può comportare) e senza necessariamente dover investire delle eccessive somme di denaro.

Ecco dunque che, una volta presa in considerazione l’idea di investire in oro, secondo la modalità che si preferisce, si possono andare a vedere tutta una serie di vantaggi legati a questo investimento, che andremo a valutare nel corso del prossimo articolo.

Lascia un Commento