John J. Murphy

John J. Murphy è un trader che ha scritto, con estrema chiarezza, un decalogo di regole sempre valide da rispettare nel mondo del Forex. Vediamo qualche consiglio:

Murphy consiglia innanzitutto di effettuare una mappa dei trend, ovvero studiare i grafici a lungo termine ma su scala settimanale o mensile. Studiare solo grafici di breve periodo può ingannare poiché i trend potrebbero, in un arco temporale limitato avere degli andamenti irregolari. Anche se si fa trading intraday, lo si può fare con più coerenza avendo una visione di lungo periodo.

Seguire il trend: se il trend è in salita, occorre acquistare quando ci sono delle discese; se il trend invece è in discesa occorre vendere quando ci sono delle riprese. Se si fa trading intraday, occorre usare grafici giornalieri o intraday.

Trovare il minimo e il massimo del trend, ovvero trovare i punti di supporto e di resistenza.
Seguire le medie mobili, che ci dicono se un trend è ancora in movimento e ci aiutano a prevedere un eventuale cambiamento di trend. Per avere risultati ancora più precisi, occorre seguire i grafici di due medie mobili in contemporanea. Esamineremo le medie mobili in maniera più approfondita, nei prossimi articoli.

Seguire gli oscillatori, che ci indicano le condizioni di mercato e ci dicono se questo è salito o meno.
Riconoscere i segnali di allarme, usando il MACD, Moving Average Convergence Divergence, che combina diverse medie mobili con gli elementi di un oscillatore; un grafico MACD ci dà dei segnali circa il cambiamento di un trend, in anticipo rispetto al momento reale.

Reverberi Erica

Questa voce è stata pubblicata in Forex e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento