JPY entra in resistenza pre-BoJ, GBP forte

JPY entra in resistenza pre-BoJ, GBP forte

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Analisi Valute
Ultimo aggiornamento:
12 giugno 2014



I mercati forex commerciano sui dati economici e sugli eventi. Il Kiwi resta il miglior interprete della sessione dopo che la RBNZ ha portato il suo tasso ufficiale più in alto dello 0,25% per il terzo mese consecutivo. Ora è il turno della BoJ di dare il suo verdetto. Le valute cross con lo yen JPY scambiano con upside limitato prima della decisione della BoJ che manterrà lo status quo nella riunione di giugno. Nel Regno Unito, i prezzi delle case continueranno a rimanere elevati e daranno sostegno alla sterlina nel lungo periodo prima che il Governatore della BoE, Carney, e il cancelliere Osborne parleranno a Londra. In Nord America, l’attenzione si sposterà alle vendite al dettaglio negli Stati Uniti e ai prezzi delle case canadesi. I rendimenti USA guadagnano slancio sulle aspettative ottimistiche.

Lo yen batte la resistenza nel pre-BoJ

USD / JPY e le valute JPY erano leggermente meglio durante le ore di Tokyo, soprattutto a causa dei fattori esterni guidati dalla ripresa e dai profit-taking connessi all’euro nel complesso. La BoJ ha iniziato la sua riunione politica di due giorni oggi e darà il verdetto domani. Ci aspettiamo che lo status quo questa settimana non richieda immediatamente l’azione politica. La lotta critica del Giappone contro la deflazione sembra essere un successo, i prezzi dei beni aziendali non hanno mostrato alcuna debolezza significativa dopo l’escursione dell’imposta sulle vendite nel mese di aprile.

Tuttavia, è importante ricordare che le dinamiche internazionali possono andare contro lo yen dato che i commercianti cercano buone opportunità di carry. Dall’inizio del 2014, il rally ribassista dello  yen si è stabilizzato tra 100.76 e 105.44, soprattutto a causa di un intervento meno aggressivo della BoJ. Per quanto riguarda i mercati delle opzioni, non ci aspettiamo un breakout al ribasso. In realtà, USD / JPY ad un mese si trova ai massimi del 2014, suggerendo che i commercianti si sono posizionati per avere dei massimi più elevati a luglio. Ciò manterrà a nostro agio la nostra visione negativa sullo yen a lungo termine. Tuttavia, nel breve periodo, la BoJ passivo può frenare l’appetito degli orsi-yen nel pre-weekend.

Alcune notizie dal Regno Unito

Come sospettato, il miglioramento più veloce nel tasso di disoccupazione del Regno Unito dal 6,8% al 6,6% nel mese di aprile non è stato sufficiente a respingere le offerte. La crescita contenuta dei salari (0,7% nei tre mesi ad aprile contro lo 1,9% dello scorso) limitato l’entusiasmo verso la sterlina. Dato che i fondamentali macro nel Regno Unito confermano che la ripresa è in corso, gli investitori continuano a favorire un primo rialzo dei tassi BoE prima della fine del 2014.

Lascia un Commento