Juncker si dimette, ora il Lussemburgo cerca un nuovo Primo Ministro

Juncker si dimette, ora il Lussemburgo cerca un nuovo Primo Ministro

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Economia mondiale
Ultimo aggiornamento:
11 luglio 2013



Primo ministro del Lussemburgo dal 1995, Jean-Claude Juncker detiene, a 58 anni, il record di longevità di fronte a un governo democraticamente eletto: 18 anni di “governo” politico ininterrotto. E’ decisamente recente la notizia delle sue dimissioni come presidente del piccolo stato europeo a causa dello scandalo delle intercettazioni illegali. Juncker è stata una figura chiave nella costruzione europea, è stato lui che ha mediato un patto di stabilità a tempi in cui François Mitterrand e Helmut Kohl tirarono le redini del progetto europeo.

Egli è stato un architetto del Trattato di Maastricht e per ben otto anni è stato a capo dell’Eurogruppo. Juncker può praticamente dire di aver visto crescere l’Europa, vivendo tutto dagli anni della introduzione dell’euro e del “boom” fino al fallimento del Trattato costituzionale nel 2005, per non parlare della crisi del debito e i salvataggi che ne sono conseguiti.

In casa è stato spesso accusato di dedicare più energie all’Europa che al suo paese. Dal febbraio 1995 Juncker appartiene anche ai Consigli di governatori della Banca europea per gli investimenti, alla Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo e al Fondo monetario internazionale.

Tornando alla causa delle dimissioni, praticamente Jean-Claude Juncker è stato accusato di permettere delle cattive pratiche da parte dei servizi segreti del paese. Juncker ha sempre negato tali accuse e si è sempre detto contrario nel prendere alcuna decisione di responsabilità nei confronti di tali servizi segreti. Nonostante tutto, alla fine, non ha avuto scelta se non quella di dimettersi perché aveva perso la fiducia.

Per la zona euro si tratta di una piccola “tegola”, soprattutto in considerazione di quanto Juncker ha fatto verso la moneta unica e verso l’Unione Europea in generale.

Ora il Lussemburgo dovrebbe tenere delle elezioni anticipate dopo l’abbandono del suo ex numero uno, le quali dovrebbero tenersi all’incirca nel prossimo autunno.

Lascia un Commento