La Banca Centrale Europea

La Banca Centrale Europea

Scritto da:
The Economist
Categoria:
BCE
Ultimo aggiornamento:
15 ottobre 2009



La Banca Centrale Europea, nota anche come BCE, è la banca che ha il compito di mettere in pratica le decisioni di politica economica relativamente ai 16 paesi dell’Unione Europea che, fino ad ora, hanno aderito all’euro. Questi paesi sono: Austria, Belgio, Cipro, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Portogallo, Slovacchia, Slovenia e Spagna.

La BCE nasce ufficialmente nel 1998, quando è stata creata sulla base del Trattato che Istituisce la Comunità Europea. L’attuale governatore della Banca Centrale Europea è Trichet, che ricopre questo incarico sin dal novembre del 2003.

Lo scopo principale che deve svolgere la BCE è quello di mantenere sotto controllo i prezzi, al fine di preservare praticamente intatto il potere di acquisto della valuta euro. Per questo motivo ha il compito di mantenere sempre sotto controllo l’andamento dell’inflazione, che deve costantemente essere prossima ad un livello del 2%.

In Europa esiste inoltre il Sistema Europeo delle Banche Centrali, che include oltre alla BCE, anche le banche dei 27 stati membri dell’Unione Europea, independentemente dal fatto se abbiamo o meno aderito anche all’Euro.

Gli obiettivi del SEBC sono diversi. Tra questi possiamo vedere il raggiungimento e il mantenimento del livello dell’inflazione e la crescita sostenibile e non derivante da causa inflazionistica.

La Banca Centrale Europea ha sede in Germania, a Francoforte. Al suo interno possiamo vedere, tra gli organi, un Comitato esecutivo, alla cui testa c’è il Presidente della BCE, un Consiglio dei governatori che formato dai membri del Comitato esecutivo e dai rappresentanti delle banche che appartengono al SEBC. La funzione principale del consiglio dei governatori è quella di definire qul’è l’orientamento generale della banca e di definire la politica monetaria dell’area Euro, prendendo delle decisioni relativamente agli obiettivi monetari da raggiungere.

Nel prossimo approfondimento continueremo con l’analisi della BCE, andando a vedere anche alcune critiche che le sono state mosse.

Lascia un Commento