La Banca del Giappone

La Banca del Giappone

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Banche
Ultimo aggiornamento:
13 ottobre 2009



Come molte delle moderne istituzioni del Giappone, la banca centrale del paese del Sol Levante è nata dopo la restaurazione Meiji. Ufficialmente questa banca nasce nel 1882 seguendo un modello di banca belga. Dato che, prima della creazione di questa banca centrale, c’erano altre banche che avevano diversi poteri, dopo la nascita della banca centrale, tutte queste piccole banche sono state riviste e gli sono stati tolti diversi poteri.

Dal 1884 è stato dato alla Banca del Giappone il potere di emettere la carta moneta del paese orientale, cosa che fece per la prima volta nel 1885. Nel 1897 il Giappone si unì agli standard dell’oro e nel 1899 le vecchie banconote furono formalmente messe fuori circolazione.

La Banca del Giappone, sin dal momento della sua fondazione, ha operato in maniera assolutamente continua, tranne per un breve periodo in seguito alla seconda guerra mondiale.

Dal 1970 la banca di occupa anche delle transizioni tra la moneta nazionale e le altre monete straniere. Un atto del 1997 ha dato alla banca giapponese dei poteri ancora maggiori, dato che fino ad ora la banca giapponese era stata aspramente criticata per la sua mancanza di indipendenza.

A seguito di questa decisione la banca tuttavia deve continuare a mantenere degli stretti rapporti di comunicazione con il governo giapponese.

Ad oggi le funzioni principali della banca giapponese possono essere viste come le seguenti:

  • emissioni e management della banconota giapponese, lo yen;
  • implementazione di una politica monetaria;
  • mantenimento della stabilità del sistema finanziario;
  • svolgimento delle attività internazionali;
  • compilazione di dati e svolgimenti di analisi econoniche e di attività di ricerca.

La Banca Centrale del Giappone, inoltre, prende anche le decisioni relativamente all’andamento del tasso di interesse nel paese e tutte le sue decisioni e le sue comunicazioni sono sempre seguite con grande interesse dai trader Forex, dato che solitamente ci sono degli effetti notevoli sull’andamento dello Yen Giapponese.

Lascia un Commento