La lettura dei grafici Forex

La lettura dei grafici Forex
Redazione

Scritto da:
Redazione
Categoria:
Grafici Forex
Ultimo aggiornamento:
25 aprile 2009



Abbiamo visto che un grafico è un’informazione visuale che rappresenta dati numerici in un certo periodo temporale; questo strumento è utilissimo per i forex trader, siano essi grafici lineari, a barre o candlesticks.

La lettura del grafico, parte innanzitutto dal capire l’unità posta sugli assi: solitamente viene indicato sull’asse delle X l’arco temporale, mentre sull’asse delle Y vengono indicati i valori della coppia di valute presa in considerazione in quel determinato periodo temporale.

Prendiamo ad esempio uno scambio tra l’Euro e il Dollaro (EUR/USD).
Qualora si intenda effettuare un’operazione d’acquisto (long), per realizzare un buon guadagno, la valuta base della coppia, quindi in questo caso l’Euro, si rafforza nei confronti della valuta secondaria. E’ quindi un buon investimento se il grafico che ne deriva risulta essere in salita; viceversa, se abbiamo deciso di effettuare un’operazione di vendita (short) la situazione a noi favorevole sarà se il grafico ha un andamento in discesa, quindi un trend negativo.

Prima di acquistare e vendere coppie di valute, è molto utile studiare i grafici riferiti ai suoi andamenti, e determinare così il trend prevalente, gli ultimi prezzi raggiunti nelle ultime 24 ore (prezzi high e prezzi low). Si può così avere un’idea del trend futuro della coppia di valute, è sempre consigliabile seguire tale andamento, anche se può essere fruttifero andare “contro corrente” per ottenere ottimi guadagni. Una tale scelta dovrebbe essere preceduta da un’inversione di tendenza dell’andamento della valuta, ma sicuramente una precauzione da prendere è quella di inserire ordini stop loss che possano limitare le eventuali perdite.

Reverberi Erica

Lascia un Commento