L’analisi fondamentale è più importante di quello che si potrebbe pensare, parte 2

L’analisi fondamentale è più importante di quello che si potrebbe pensare, parte 2

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Lavorare da Casa col Forex
Ultimo aggiornamento:
12 aprile 2013



Continuiamo a parlare dell’importanza dell’analisi fondamentale, ovvero del fare trading usando le notizie come strumento per capire se la nostra coppia di valute possa salire o scendere di valore. Quando ci si trova di fronte agli eventi che possono far cambiare valore al denaro, occorre guardare con attenzione e tenere il polso della situazione. Se si conosce bene la notizia o l’indicatore che viene reso noto, andrà tutto bene. Occorre tenere a mente che la notizia può far spostare rapidamente il mercato e che a causa dell’analisi fondamentale, a volte, si possono registrare delle perdite di molti soldi.

Come abbiamo già detto nel corso dello scorso articolo, è importante sapere tutto sulle novità in arrivo dal mercato, ovvero capire e conoscere le notizie che possono essere decisive per il movimento delle valute. Inoltre occorre capire in che maniera tali notizie possano avere un certo impatto sulle valute, facendo delle previsioni sul movimento valutario dopo il rilascio della news.

Come fare per seguire le notizie e rimanere sempre aggiornati? Sicuramente un calendario economico è fondamentale da avere. Oltre ad esso ci sono anche tutta una serie di servizi professionali, proposti da agenzie di importanza internazionale come Reuters e Bloomberg, che offrono flussi di notizie appositamente per i commercianti di valuta. Lo svantaggio di questi servizi è che possono essere costosi, dunque non è una scelta che tutti i trader possono o vogliono fare.

Ovviamente rimanendo sempre aggiornati sui dati e sulle notizie, si può fare un trading migliore, questo lo abbiamo capito. Perché? Quali sono le news più importanti? Sicuramente occorre valutare con attenzione le news di carattere economico e sociale, come il PIL, i dati sulla disoccupazione oppure i dati sulla produzione, oltre che sui consumi aziendali e privati. Oltre a questo, ci sono anche delle notizie di carattere generico che possono influire, come quelle legate all’instabilità politica.

Lascia un Commento