Le candele ad alta volatilità

A differenza di tutte le figure che vanno a formare le candele di cui solitamente si prima nel mercato delle valute, la formazione ad “alta volatilità” delle candele giapponesi non è né rialzista e né ribassista. Si tratta piuttosto di una candela neutra, per la quale la prima regola è che il corpo reale deve essere di piccole dimensioni. In secondo luogo, tale corpo deve avere un’ombra superiore molto lunga, oltre che un’ombra inferiore molto lunga. Infine, le candele di alta volatilità, generalmente, devono trovarsi dopo un forte trend, sia al rialzo che al ribasso, in modo che ci siano diverse emozioni che stiano cercando di dominare il mercato.

Psicologicamente, avere una candela in cui si hanno contemporaneamente un’ombra superiore ed un’ombra inferiore lunga, indica che il mercato è in una fase di estrema confusione. Questa situazione dimostra come i tori e gli orsi hanno intrapreso una feroce battaglia per cercare di capire chi dovrà dominare il mercato dopo l’ultimo trend e il risultato di tale sfida, almeno per il momento, è un pareggio, il che significa che i prezzi possono anche muoversi lateralmente.

Trovarsi di fronte una candela del genere dovrebbe farci rimanere lontano dal mercato se siamo alla ricerca di forti trend, dato che difficilmente riusciremo a trovarne. Meglio allora fare un investimento più misurato e, soprattutto, di breve periodo. Per poter capire in che maniera poter entrare nel mercato, a questo punto, potrebbe essere interessante usare una combinazione del MACD e delle bande di Bollinger. Il primo indicatore di permette di capire la potenziale direzione del mercato dopo il verificarsi di questa candela ad alta volatilità, mentre il secondo indicatore ci consente di capire se, dopo il trend appena finito, siamo in una fase di ipercomprato o di ipervenduto, con conseguente decisione di movimento in un direzione  piuttosto che in un’altra.

Questa voce è stata pubblicata in Lavorare da Casa col Forex e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento