Le decisioni del Giappone indeboliscono lo yen, ecco come operare nel Forex

Le decisioni del Giappone indeboliscono lo yen, ecco come operare nel Forex

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Analisi Valute, Yen
Ultimo aggiornamento:
9 aprile 2013



La nuova politica della Banca del Giappone ha messo in piedi una serie di onde che stanno avendo degli effetti su tutto il sistema finanziario globale, facendo scendere il valore dello yen e portando al rialzo i prezzi delle azioni. Il segno più visibile della decisione della banca centrale nipponica è stato il forte calo dello yen e un 2,8 per cento dell’aumento del benchmark Nikkei 225. Il dollaro è arrivato al massimo da 4 anni, mentre l’euro si trova al livello più alto da tre anni.

La scossa più grande è stata data lo scorso giovedì da Haruhiko Kuroda, nuovo governatore della Banca del Giappone, che ha annunciato una decisa rottura con le politiche del suo predecessore. Kuroda ha detto che la banca avrebbe comprato il doppio della quantità di moneta detenuta dalle persone fisiche e dalle banche nel corso dei successivi due anni, nel tentativo di aumentare il tasso annuo di inflazione e raggiungere l’obiettivo del 2 per cento. La banca centrale nipponica iniettarà sul mercato quasi 62 trilioni di yen.

Negli Stati Uniti, le azioni e le obbligazioni, che sono già ad alti livelli, sono un bersaglio interessante per gli investitori che hanno yen da spendere. I principali Paesi europei, come la Germania, la Francia e la Gran Bretagna, sono delle destinazioni favorite per il capitale giapponese, così come l’Australia e la Nuova Zelanda.

Mentre la dimensione dell’intervento giapponese è forse senza precedenti rispetto alle dimensioni dell’economia del paese, la Banca del Giappone è in buona compagnia. La Federal Reserve, la Banca d’Inghilterra e la Banca centrale europea hanno versato in liquidità nel mercato e hanno mantenuto bassi i tassi di interesse.

Una cosa è certa: la nuova strategia della banca del Giappone è un punto di svolta per i mercati valutari. Si tratta di una considerazione fondamentale da tenere a mente per chi vuole investire.

Lascia un Commento