Le previsioni per l’euro nel 2012

Le previsioni per l’euro nel 2012

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Analisi Valute, Euro
Ultimo aggiornamento:
15 ottobre 2011



RBS ha messo in guardia i mercati da un’ulteriore debolezza del tasso di cambio dell’euro nel 2012. Questo sarà dovuto all’enorme serie di problemi che la nostra zona euro ha mostrato nel corso degli ultimi mesi. Anche se il mercato potrà continuare ad abbracciare gli aspetti positivi e si continuerà a parlare di ricapitalizzazione del settore bancario, c’è grande spazio per la delusione dell’arrivo alla scadenza di novembre con la paura di non avere delle soluzioni concrete. Tale data, infatti, era stata scelta dai politici per fornire una soluzione credibile alla crisi.

Il potenziale di un ulteriore allentamento della BCE, in particolare relativamente ai tagli dei tassi, dopo che gli stessi erano stati aumentati per due sessioni consecutive, ci porta anche ad anticipare la debolezza dell’euro anche nel corso del 2012, con i tassi di interesse che saranno un dato chiave nel rapporto di cambio tra euro e dollaro, ma non solo.

Le preoccupazioni sono anche legate all’organizzazione della zona euro stessa. Ad esempio, il voto di ieri in Slovacchia al fine di espandere i poteri della EFSF ne ha bloccato di molto il potenziale. Affinché tale fondo sia potenziabile, infatti, occorre che tutti i paesi siano d’accordo, ma questo aumenta la propensione al rischio legato alla nostra valuta.

Gli ultimi rapporti indicavano che il partito SaS, membro della coalizione di governo il cui sostegno è necessario per il passaggio del voto senza l’appoggio dell’opposizione, ha continuato a rifiutarsi di fare il suo gioco. Al contrario, il partito SMER, dell’opposizione, è stato in linea di principio a favore delle misure, chiedendo il suo voto favorevole in cambio delle dimissioni del governo e di elezioni anticipate.

Questo è solo un esempio di come la politica interna di un paese piccolo, che ha relativamente poca importanza economica in UE e nel mondo, possa alla fine rappresentare un ostacolo davvero grande.

Lascia un Commento