L’effetto leva

L’effetto leva
Redazione

Scritto da:
Redazione
Categoria:
Tecniche Forex
Ultimo aggiornamento:
21 maggio 2009



Nel linguaggio finanziario, si parla di effetto leva quando ci si riferisce ad un investimento e precisamente al meccanismo grazie al quale, a seguito di un investimento in un dato prodotto, il guadagno che ne deriva è maggiorato rispetto a quello che ne deriverebbe attraverso l’attività sottostante; l’effetto leva quindi è il meccanismo che permette al trader di poter controllare una posizione di importo superiore rispetto al capitale effettivamente investito.

Attualmente quasi tutti gli intermediari danno la possibilità di operare con leve sino a 50 o addirittura 100.

Ad esempio, ipotizziamo di aver aperto un conto presso un broker con una leva di 100:1 (100 a 1): questo vorrà dire che con un deposito (margine) di 1000 dollari possiamo controllare una posizione di 100.000 dollari. Così si potranno amplificare i guadagni ma allo stesso tempo anche le perdite.

Collegato all’effetto leva dobbiamo analizzare il margine. Il margine iniziale (initial margin) è un deposito che il trader deve mantenere sul suo conto per poter operare sul mercato, possiamo considerare il margine come una garanzia del broker contro potenziali perdite. Viene quindi definita come la somma necessaria per aprire un conto presso un broker ed iniziare ad operare.

La leva viene calcolata utilizzando tre elementi:
– Importo versato a garanzia
– Importo dell’operazione da compiere sul mercato
– Margine dell’intermediario

Occorre dire però che è bene non abusare mai delle leve!

Reverberi Erica

Lascia un Commento