L’Europa sta finendo il tempo a disposizione per migliorare la situazione

L’Europa sta finendo il tempo a disposizione per migliorare la situazione

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Economia mondiale
Ultimo aggiornamento:
21 luglio 2011



Quanto è fragile l’Europa? E’ una domanda assolutamente lecita, dato che il sistema finanziario del vecchio continente è stato scosso qualche settimana fa dal nostro paese. Dato che l’Italia ha accumulato debiti per una somma pari al 120 per cento del prodotto interno lordo, i mercati hanno interpretato che le finanze dell’Italia fossero in procinto di essere travolte da una crisi, con i tassi di interesse sui titoli di Stato italiani che sono schizzati in alto, poco dietro le obbligazioni della Spagna.

La situazione italiana è uno spartiacque per l’Unione europea e per la moneta unica. Improvvisamente, il contagio della crisi del debito che affligge paesi periferici, come Grecia, Irlanda e Portogallo, non sembra più solo teorica. Una cosa è salvare la Grecia, ma probabilmente non ci sono abbastanza soldi in tutta Europa per salvare un’economia come quella dell’Italia o della Spagna.

Nessuno dei due paesi è in pericolo imminente, tuttavia. Lo stress test fatto pochissime settimane fa ha dimostrato che l’Europa ha delle banche che potrebbero resistere ad una grave recessione. Ma il nervosismo del mercato per l’Italia e per la Spagna mostra che i rischi legati ad entrambi i paesi rimangono intollerabilmente elevati. E lo stress test non ha esaminato che cosa accadrebbe in caso di inadempienza greca.

E’ dunque il momento per i leader del continente, Germania e Francia, dire basta al temporeggiamento sul debito greco e riconoscere che lo stesso, che è arrivato ad oltre il 150 per cento del PIL, deve essere ristrutturato. Lo stesso vale, forse, per l’Irlanda e per il Portogallo. Si dice che la Germania e la Francia potrebbero essere sul punto di farlo, a partire dal vertice di Giovedì.

Le soluzioni che si potrebbero adottare in questa discussione, come ad esempio l’uso del tedesco Fondo europeo di stabilità finanziaria per finanziare un acquisto massiccio del debito greco o un prolungamento della durata delle obbligazioni che sono già in mani private, potrebbe essere troppo poco oppure potrebbe essere stato sufficiente se non fosse stato fatto così tanto tardi. Questo anche se le agenzie di rating dovessero approvare, il che non è certo.

 

Lascia un Commento