L’importanza della gestione del rischio

L’importanza della gestione del rischio

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Forex, Tecniche Forex
Ultimo aggiornamento:
15 novembre 2011



La maggior parte dei trader, quando opera nel mercato delle valute, dimentica il fatto che uno dei vantaggi del forex è che permette di fare trading commercio tenendo sotto controllo il rischio. Ecco perché non bisogna mai trascurare l’importanza di uno stop loss. Proprio per il fatto che il Forex consente di investire con un margine di rischio minimo e dà la possibilità di sfruttare determinati strumenti in maniera stupefacente, diventa più che mai cruciale proteggere le proprie posizioni. Se non si sta attenti, è possibile perdere tutto il denaro nel proprio account in breve tempo.

Una volta capito questo concetto, ci si chiede come mai alcune persone ancora non fanno trading impostando uno stop loss. La risposta di alcuni è che sono scalper, che rimangono in una posizione solo per pochi minuti alla volta. Ma anche in queste circostanze ci si dovrebbe proteggere da eventi inattesi. Forse non si pensa a cosa accadrebbe se, ad esempio, il computer dovesse bloccarsi o la connessione internet dovesse saltare.

Per imparare su dove è meglio impostare il proprio stop loss in maniera corretta e senza errori, il consiglio è quello di seguire un corso di Forex oppure di fare tanta pratica. Ancora, si può decidere di lavorare con un tutor, che guida l’alunno nel mondo del Forex in maniera individuale. L’impostazione di uno stop dovrebbe essere fatta in maniera logica. Se un dato evento inverte la tendenza della moneta per un breve periodo di tempo e si vuole essere in grado di rimanere nella posizione fino a quando la stessa posizione non comincia a correggersi e non continuerà il suo percorso originale, allora bsognerebbe operare in questo senso. Ma anche impostare lo stop loss quasi ai livelli di supporto o di resistenza potrebbe essere una buona strategia, dipende da come si opera.

Lascia un Commento