Lo yen sale dopo l’intervento della BoJ

Lo yen sale dopo l’intervento della BoJ

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Economia mondiale
Ultimo aggiornamento:
30 ottobre 2012



Lo yen è salito nella giornata di oggi dopo che la Banca del Giappone ha deluso gli investitori che avevano previsto un aumento più aggressivo in termini di acquisti. La BOJ ha aumentato il suo stimolo monetario per il secondo mese di seguito, questa volta per un totale di 11.000 miliardi di yen. La valuta nipponica ha guadagnato appunto dopo che i trader hanno detto che la speculazione sarebbe dovuta essere più grande.

Il rapporto di cambio tra dollaro e yen è passato attraverso il livello di 79,50 a seguito del già citato annuncio di quantitative easing, che ha deluso i mercati. Molti commercianti sono stati delusi, come detto dato che speravano in un intervento maggiore da parte del paese nipponico. L’euro contro lo yen è invece sceso ad un minimo da due settimane contro lo yen.

Anche l’euro ha guadagnato contro il dollaro dopo che i dati che arrivano dalla zona euro hanno mostrato come l’economia spagnola si è contratta meno del previsto.

Come anticipato, l’euro è salito dopo che i dati spagnoli hanno mostrato come economia si è contratta per il quarto anno consecutivo, anche se ad un ritmo leggermente più lento rispetto alle previsioni.

La situazione dell’euro è apparentemente migliore rispetto al passato, dopo che le preoccupazioni
sul fatto che la Grecia può trovare un accordo su una ulteriore  austerità. Il primo ministro spagnolo Mariano Rajoy ha detto ieri che avrebbe cercato una linea di credito dal fondo di salvataggio della zona euro, dato che la cosa è nell’interesse della Spagna.

Nelle ultime ore i mercati tengono presente anche la situazione che arriva dagli USA. Gli strateghi hanno detto che è troppo presto per dire quale impatto la distruzione causata dalla tempesta che arriva dal mare potrebbe avere sui mercati valutari.

La situazione in questa settimana è decisamente interessante, per tutti coloro che vogliono investire denaro.

Lascia un Commento