Loonie significativamente più debole in vista del verbale Fed

Loonie significativamente più debole in vista del verbale Fed

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Analisi Valute
Ultimo aggiornamento:
8 gennaio 2014



Un interessante evento sarà previsto per oggi. Nel pomeriggio gli Stati Uniti rilasceranno i dati ADP sull’occupazione nel mese di dicembre. Nel corso della giornata, il verbale di dicembre della riunione del FOMC legato al calo del QE asrà di grande interesse. Venerdì scorso la variazione dell’occupazione non agricola di dicembre e la disoccupazione ci diranno se il recente miglioramento del mercato del lavoro statunitense si materializza mano a mano che Janet Yellen assumerà il contro del FOMC. In Canada, il loonie ha colpito il livello più basso dal maggio 2010 tra la sorpresa nel disavanzo della bilancia commerciale ha dato forza agli orsi CAD.

Gli ultimi minuti di Bernanke

Gli ultimi due mesi hanno visto un sorprendente miglioramento nei dati sul lavoro Usa e hanno portato Bernanke ad annunciare l’inizio del taglio del QE durante la sua ultima riunione del FOMC di dicembre. Il lancio del taglio del QE3 da parte della Fed era già dato per scontato e la reazione del mercato era chiaramente in contrasto con le nostre aspettative. Con nostra sorpresa ( e non siamo i soli) il dollaro USD non ha guadagnato molto, mentre negli Stati Uniti i rendimenti a 10 anni sono scesi da 3,0516.

Detto questo, ora siamo assetati di ulteriori dettagli riguardanti il prossimo passo nell’assottigliamento. Mentre il presidente del FOMC Bernanke aveva affermato che l’uscita QE non è legato al taglio dei tassi di interesse, qualsiasi suggerimento sulla continuazione del programma è di grande interesse. La Fed si attenerrà al taglio da 75 miliardi di dollari di acquisti di obbligazioni per un lungo periodo di tempo, o per meno tempo?

Vendite pesanti del dollaro canadese

Il calo inatteso in termini commerciali del Canada è stato il catalizzatore della pesante vendita del CAD di ieri. Il loonie ha venduto contro le altre valute e si trova al  livello più basso dal maggio 2010. La brusca inversione di tendenza ha rafforzato le scommesse al rialzo relativamente al trend in salita della coppia di valute USD/CAD a 1,0829. Gli indicatori tecnici ora avvertono che il loonie è stato venduto troppo in fretta in un periodo troppo breve di tempo. L’RSI è salito al 69 % ( pericolosamente vicino al limite di ipercomprato 70%) e la coppia è ben al di sopra del valore a 30 giorni della banda superiore di Bollinger ( 1,0748). Il quadro suggerisce delle correzioni al ribasso ed una discesa al di sotto di questo livello dovrebbe calmare le pressioni al rialzo della coppia USD/CAD.

Lascia un Commento