Mercati popolari per il Day Trading

Mercati popolari per il Day Trading

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Forex
Ultimo aggiornamento:
4 febbraio 2010



Una parte importante del piano di un trader che opera su un time frame giornaliero è quello di scegliere con attenzione il mercato o i mercati sui quali operare. La maggior parte degli operatori specializzati concentrano i loro sforzi su uno o due mercati. Questo consente loro di conoscere molto bene le sottigliezze e le particolarità di questo mercato, in modo da poter prendere le decisioni migliori. I mercati più popolari per i trader sono quelli dei futures finanziari, il mercato delle valute estere e il mercato azionario. Vediamone pro e contro.

Un contratto futures è un accordo tra acquirente e venditore in base al quale si opererà in un certo modo ad una determinata data futura e ad un prezzo futuro. i contratti futures comportano lo scambio di commodities, come ad esempio i metalli e i metalli preziosi, come oro e argento.

Il mercato Forex comporta la negoziazione di valute internazionali al fine di trarre profitto dalle variazioni dei tassi di cambio delle valute stesse. E’ uno dei mercati più comuni per i trader che operano su base giornaliera, dato che è un grande mercato con molte opportunità, aperto tutto il giorno per cinque giorni alla settimana. Dato che le variazioni di prezzo del Forex sono piccole, gli operatori economici devono utilizzare necessariamente la leva per realizzare dei profitti significativi.

Il mercato azionario è uno dei mercati più comuni per i commercianti. Gli operatori si concentrano principalmente sulle azioni quotate sul NASDAQ che, con circa 3.200 aziende, include le maggiori imprese quotate alla borsa di New York. Il mercato azionario si caratterizza per essere estremamente volatile, oltre che un luogo ideale per trovare delle interessanti opportunità di trading.

In realtà, la volatilità è uno degli aspetti comuni di tutti i mercati sopra descritti. Un altro fattore considerato da chi opera giornalmente è la liquidità. In questo senso, il Forex la fa da padrone, dato che è il mercato più liquido del mondo. La scelta finale del mercato in cui operare sta solo nella nostra capacità e nel nostro modo di fare trading.

Lascia un Commento