Merkel e Hollande, inizia la sfida?

Merkel e Hollande, inizia la sfida?

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Economia mondiale
Ultimo aggiornamento:
8 maggio 2012



La Germania e l’Unione Europea hanno avvertito Francois Hollande, il nuovo presidente socialista francese, che non gli sarà permesso di rinegoziare il trattato di austerità della zona euro, anche se la cosa è stata spinta nella campagna elettorale del neo presidente transalpino.

Hollande ha detto di voler rinegoziazione il trattato firmato da 25 paesi dell’Unione europea. Durante il suo discorso per celebrare la vittoria, ha dichiarato che la Francia ha finito il periodo di austerità e che ora inizia quello della crescita. Praticamente, una sfida diretta alla Germania, che vuole inserire il controllo del bilancio nei trattati dell’UE.

Angela Merkel, cancelliere tedesco, ha categoricamente escluso ogni rinegoziazione del patto fiscale, facendo presagire un importante scontro politico tra la Germania e il nuovo leader francese. La Merkel afferma, infatti che il patto fiscale non è negoziabile.

Ma Hollande non è fermato qui, suggerendo che le elezioni non possono alterare il corso della politica europea, una prospettiva che, secondo lui, avrebbe aiutato l’ascesa dell’estremismo. Le elezioni presidenziali hanno appena inviato un nuovo segnale: se non c’è un ripristino della fiducia tra i popoli e l’Europa, ci sarà un aumento del populismo, cosa che finirà per ostacolare il progetto europeo e che un giorno potrebbe portare l’euro a rompersi.

L’unica concessione della Merkel a Hollande è stata quella di dire che la Germania discuterà delle nuove politiche per rilanciare la crescita economica, ma solo se il ne presidente accetterà di ratificare il patto fiscale che è stato firmato dall’ex presidente Sarkozy, dato che tali accordi sono alla base stessa della UE.

Hollande sarà insediato come presidente il prossimo 15 maggio e presto incontrerà la cancelliera tedesca a Berlino. Qui la Merkel ricorderà ad Hollande di firmare per il sostegno al patto di austerità, condizione fondamentale per avere il sostegno della Banca centrale europea verso le istituzioni finanziarie.

Lascia un Commento