Nessun dividendo per Intesa Sanpaolo

Nessun dividendo per Intesa Sanpaolo
Redazione

Scritto da:
Redazione
Categoria:
Banche
Ultimo aggiornamento:
21 marzo 2009



Nessun dividendo e utile in calo per Intesa Sanpaolo, il gruppo bancario coordinato da Corrado Passera, ha chiuso il 2008 con un utile netto consolidato di 2,553 miliardi di euro, contro i 7,25 miliardi del 2007, anno in cui però la banca aveva beneficiato di plusvalenze da cessioni sportelli per 3,75 miliardi. L’utile netto normalizzato, è sceso del 10,6% a 3,9 miliardi di euro.
Nel solo quarto trimestre si è registrata una perdita di 1,225 miliardi.
“Per quanto riguarda l’anno in corso, ha affermato Passera, prevediamo di chiudere l’anno con un utile solido e soddisfacente. Nonostante le previsioni di ulteriori accantonamenti sul nostro portafoglio crediti i primi due mesi del 2009 sono stati incoraggianti”. Per quanto riguarda gli obiettivi 2009 non sono state fornite cifre precise, ma l’indicazione di un utile solido.
Il manager del gruppo ha affrontato il tema del ricorso agli aiuti statali; verranno utilizzati i Tremonti Bond come forme di assicurazione per due o tre anni. Il gruppo bancario ha deciso di avviare la procedura per l’emissione di 4 miliardi di euro di Tremonti Bond e il Consiglio di Sorveglianza, che si è riunito nella giornata di ieri, ha già approvato la decisione.
Sul gruppo è calata molta delusione del mercato, a causa dell’annuncio del mancato dividendo. In Borsa nella seduta di ieri il titolo ordinario reagisce a queste notizie accelerando al ribasso con un -5,10% a 1,74 euro; in media gli analisti si attendevano un utile d’esercizio superiore e i trader si aspettavano almeno una cedola in azioni, come è accaduto per la diretta rivale Unicredit.
Corrado Passera ha anche tranquillizzato il mercato circa l’esposizione nei paesi dell’Est: “abbiamo un network di 10 banche ben messo e ben amministrato, una presenza che rappresenta solamente il 7% del totale degli impieghi”.
Reverberi Erica

Lascia un Commento