Perché potrebbe essere un buon momento per investire in oro

Perché potrebbe essere un buon momento per investire in oro

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Materie prime e metalli
Ultimo aggiornamento:
24 dicembre 2011



Molti di voi avranno notato che il prezzo dei lingotti d’oro è sceso di nuovo, arrivando attualmente a circa 1.600 dollari l’oncia, da un massimo di oltre 1.900 dollari per ogni oncia di oro. La caduta è accelerata la scorsa settimana in seguito alle preoccupazioni del debito della zona euro. Si potrebbe pensare che la crisi della zona euro sarebbe una buona cosa per l’oro, poiché la svalutazione di una moneta dovrebbe aumentare la domanda di oro e poiché una riserva di valore non può essere “svilita” da governi e banche centrali.

Tuttavia, sembra che quando i mercati scendono, gli investitori hanno bisogno di maggiore liquidità, il che li porta a vendere le loro riserve auree, che sono molto liquide e quindi facili da vendere.

L’attrazione degli investitori verso l’oro rimane immutata, per questo motivo si pensa che la caduta nel prezzo del metallo giallo sarà temporanea, per cui l’oro potrebbe essere una buona opportunità di acquisto per coloro che vogliono investire, anche se naturalmente il prezzo potrebbe scendere ulteriormente.

Il calo del prezzo dell’oro ha portato anche ad un calo delle quote delle società di estrazione dell’oro. Il problema è che l’oro, mentre è visto come un porto sicuro, è influenzato dal mercato e dal sentiment. Quando i mercati diventano più avversi al rischio, il prezzo dell’oro sale spesso, ma questo non si traduce necessariamente in un aumento dell’oro estratto. Indubbiamente, i titolari di fondi come BlackRock Gold & General sono rimasti delusi dalla mancanza di un concreto ritorno quest’anno.

I fondamentali dell’oro non sono cambiati, dato che ci sono ancora dei tassi di interesse reali negativi in ​​tutto il mondo, in combinazione con la crisi del debito in occidente. Tuttavia, l’oro rimane un bene volatile, le azioni delle aziende che estraggono oro lo sono ancora di più, dunque un buon consiglio è di non investire oltre il 5 o 10% del proprio portafoglio in questo bene.

Lascia un Commento