Perdere nel forex, l’importanza della psicologia

Perdere nel forex, l’importanza della psicologia

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Forex
Ultimo aggiornamento:
5 giugno 2015



Internet è pieno di strategie forex, delle più varie, alcune sono gratuite, altre saranno più o meno costose, ma molte di queste strategie promettono che “la strategia” in questione sia quasi la panacea, il Sacro Graal, e che se la si impara bene e la si domina, si può iniziare ad avere successo nel forex.

La realtà è che non c’è una cattiva strategia, né una strategia infallibile. Il mercato del forex è un mercato in continua evoluzione; anche la migliore analisi tecnica può fallire in qualsiasi momento e porterà alla frustrazione più completa e devastante.

E’ dimostrato che la formazione psicologica di un commerciante di valuta è di gran lunga più importante della miglior strategia che si possa applicare. La conoscenza dell’analisi tecnica è essenziale, ma non si andrà lontano senza avere una sufficiente preparazione psicologica. La più alta percentuale di fallimenti nel commercio di valuta non è dovuta ad una mancanza di preparazione tecnica, ma piuttosto ad una mancanza di preparazione psicologica.

Ci sono molti articoli in rete che danno consigli sulla psicologia del trading e sulla gestione del denaro, e tutti cercano di dare il consiglio perfetto. E’ vero che il vero successo come trader dipende in parte dal non cadere nei tranelli che si trovano in giro, dai robot miracolosi che promettono mari e monti, da strategie perfette al 100% o quasi. La cosa importante è coltivare la pazienza e l’apprendimento prima di intraprendere gli scambi reali, dove probabilmente si perderanno tutti gli investimenti che si sono fatti fino a quel momento.

Si può essere liberi. Si può vivere in qualsiasi parte del mondo. È possibile liberarsi dalla routine e non si deve rispondere a nessuno. Questa è la vita di un commerciante di successo. Molti sono coloro che aspirano ad esso, ma pochi coloro che raggiungono questo obiettivo. Un dilettante guarda uno schermo con i prezzi e pensa a come diventare ricco. Il denaro è a portata di mano, ma lo manca. Prova di nuovo, e perde ancora di più. I commercianti perdono perché il gioco è difficile, a causa dell’ignoranza o della mancanza di disciplina.

Uno dei primi passi è quello di vedersi come perdente, di dare per scontato che i soldi investiti sono stati perduti. Sembra banale e forse negativo, ma è la base fondamentale per operare con più calma e tranquillità, solo così si riuscirà a fare la differenza tra chi ha successo e chi, invece, non lo ha.

Lascia un Commento