Perdite Forex: ecco come salvaguardare il proprio conto, parte 2

Perdite Forex: ecco come salvaguardare il proprio conto, parte 2

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Forex
Ultimo aggiornamento:
3 novembre 2012



Continuiamo a parlare degli errori che si fanno solitamente nel mercato delle valute. Abbiamo terminato lo scorso articolo dicendo che la maggior parte dei trader novizi pensano di iniziare a guadagnare tanto sin da subito, per questo motivo operano ogni giorno, in qualunque condizione di mercato. Purtroppo, nella realtà, accade esattamente il contrario. Fare trading ogni giorno ed in ogni momento è una cosa sbagliata, dato che bisogna aspettare i momenti migliori per poter investire nel mercato valutario. Lo stesso dicasi per il day trading, un modo di fare trading molto veloce, che non è però adatto a tutti, dato che si pagano dei costi di spread più elevati rispetto al trading su medio / lungo termine.

L’errore numero 3 è quello di pensare che sia facile fare soldi nel Forex. Se fosse stata una cosa facile fare soldi nel mercato del Forex, tutti potrebbero farlo. Il Forex è in realtà uno dei mercati più complessi e difficili in cui poter scambiare e si possono guadagnare soldi solo sesi è realmente bravi. L’unico modo per poter guadagnare denaro nel mercato delle valute è quello di educare se stessi e di lavorare sodo. Si ha bisogno di leggere tutto quello che si può sul Forex e su come funziona questo mercato.

Ovviamente non ci si può fermare qui, dato che occorre leggere tutto quello che è possibile sul mercato delle valute e studiare fino in fondo il mercato. Inoltre, per fare pratica reale occorre anche aprire un conto demo con un buon broker Forex in maniera da poter iniziare a fare pratica e migliorare le proprie capacità di trading. Inoltre, non si dovrebbe mai iniziare a fare trading su un conto reale fino a quando non si riesce a guadagnare denaro in maniera costante su un conto demo.

Vedremo ancora nel prossimo articolo altri errori che si potrebbero fare nel mercato delle valute.

Lascia un Commento