Pessimismo dell’ONU sul 2009

Siamo agli sgoccioli del 2008 e come di consueto si parla non solo di bilanci, ma anche di previsioni per l’anno venturo. Stavolta è stato niente po po di meno che l’ONU a sbilanciarsi, affermando che la crisi mondiale si accentuerà.

Secondo le stime dell’organismo, i paesi sviluppati subiranno una riduzione degli introiti dell’1,5%, quelli in via di sviluppo del 2,7%.
L’ONU ha proposto 3 diversi tipi di sviluppo: in 2 casi la crescita è tra l’1 e il 2%, nel terzo c’è una regressione dello 0,4%.

Il problema principale resta la debolezza del dollaro, unica valuta a fare da forza trainante dell’economia mondiale. L’ONU ha richiesto anche maggiore propensione per il Fondo Monetario Internazionale e la Banca Mondiale.

Questa voce è stata pubblicata in Economia mondiale e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento