Piazza Affari chiude in rialzo. Forti guadagni per le banche

La Borsa di Milano chiude la seduta in rialzo, la migliore delle Borse europee, con l’indice FtseMib che guadagna l’1,8%. Il movimento è spinto soprattutto dalle banche, ma i guadagni sono diffusi su tutto il listino.

Politica

Alla Camera è in atto la quarta votazione per eleggere il Presidente della Repubblica. Il candidato del centrosinistra è Romano Prodi che per essere eletto ha bisogno di almeno 504 voti, la maggioranza assoluta. Il Pd conta su circa 495 voti. Scelta Civica, la formazione di Mario Monti, ha deciso di votare il ministro dell’Interno, Anna Maria Cancellieri. I 70 grandi elettori di Scelta Civica, tuttavia, appaiono divisi e i vertici del Pd si aspettano che una parte di loro voti Prodi nel frattempo sul mercato dei titoli di Stato il Btp decennale avanza con il rendimento che scende al 4,21% e lo spread con il Bund in contrazione a quota 296 (-6 punti base).
L’euro è scambiato a 1,309 contro il dollaro, da 1,305 della chiusura precedente.
L’oro recupera per il terzo giorno consecutivo dopo il crollo dei primi due giorni della settimana. Il metallo è scambiato a 1.402, in rialzo dello 0,8%.

I maggiori titoli

In Piazza Affari si mette in luce Fiat Industrialche sale del 3,8% grazie alla promozione di Morgan Stanley che ha alzato il giudizio a “overweight” da “equal weight”. Il target price è stato portato a 10,5 euro da 8,5 euro.

Fiat sale dell’1,2%, Pirelli+1,7%. Forte rialzo di Finmeccanica+2%, StM () è in parità.

Balzo di Diasorin+3,7%.

Forte rialzo delle banche: Unicredit+3,6%, Intesa+2,6%, Mediobanca+4,2%, MontePaschi+0,5%, Banco Popolare+6,2%. BancaPop.Milano+3,9% .

Salgono le assicurazioni: Generali+2,8%, Fondiaria-Sai+2,7%.
Forte rialzo di Mediolanum+4%.

Enisale dello 0,1%. Fra i petroliferi recuperano Saipem+1,5% e Tenaris+0,5%.

Enelguadagna lo 0,6%, Enel Green Power+1,7%. Modesto rialzo di Telecom Italia+0,2%.

Situazione internazionale

In Germania il Dax30 perde lo 0,47%, male Bayer N che registra un meno 0,70% ,chiudendo la settimana con un -3%.
Bene il mercato francese +1,4% e quello britannico +0,60%.

Negli USA, il Dow Jones in calo, trascinato in basso da IBM,International Business Machines, perde il 7,4%, mentre gli altri titoli del mercato registrano modesti guadagni.
Il listino statunitense registra un meno 0,4%, a 14.474 poche ore dopo l’apertura.
IBM, che ha il più alto peso sul Dow tra i 30 componenti della media, in forte calo dopo aver registrato una flessione più grande del previsto degli utili trimestrali e dei ricavi.

Info su Antonio Parisi

Dottore in Economia dei Mercati Finanziari e specializzando in Economia e gestione delle imprese presso l’Università degli studi di Pavia. Ventiquattro anni e da ormai cinque ha intrapreso un percorso universitario prettamente indirizzato verso il mondo della finanza, interessandomi dei mercati , del loro funzionamento e caratteristiche e coltivando personalmente la passione per il trading online. All’età di diciannove anni mi sono trasferito a Pavia per affrontare i miei studi in maniera autonoma, riuscendo ad ottenere una prima Laurea e togliendomi tante soddisfazioni scolastiche e personali.
Questa voce è stata pubblicata in Trading operativo e analisi tecnica e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento