Pivot Point, tutto quello che c’è da sapere

I pivot point sono una tecnica molto popolare sviluppata dai trader che ci aiuta a vedere dove il mercato si è trovato nel corso delle sessioni precedenti. Come definizione vediamo una condizione o un cambiamento di livelli. Lo stesso vale per il mercato Forex, il pivot point è un punto in cui il sentimento di commercianti e degli investitori cambia da rialzista a ribassista o viceversa. Se il mercato rompe questo livello, allora si dice che il sentimento è rialzista e il mercato è destinato a continuare in questo trend. D’altra parte, se questo livello è in calo, si dice che il sentimento è ribassista e il mercato è destinato a continuare in questa tendenza. Si prevede inoltre che il punto di pivot offra alcuni spunti interessanti per operare in corrispondenza del livello di trading in cui si trova.

Perché i punti di pivot funzionano? I PP (pivot points) funzionano bene perché molti investitori ed operatori (incluse le banche) li usano e si fidano di loro. È noto che la maggior parte degli operatori dà al PP una certa misura di forza forza o di debolezza del mercato. Ci sono molti modi per riuscire a calcolare un PP. Il metodo che abbiamo trovato più efficace è prendere la media del prezzo di chiusura, del prezzo massimo e del prezzo minimo della sessione precedente.

Pivot Point (PP) = (prezzo di chiusura + prezzo massimo + prezzo minimo della sessione) / 3

Ecco un esempio:

I prezzi della sessione precedente per la coppia EUR / USD sono:
Prezzo di apertura: 1,2386
Massimo: 1,2474
Minimo: 1,2376
Prezzo di chiusura: 1,2458
PP = (1,2474 + 1,2376 + 1,2458) / 3 = 1,2436

Che cosa fa questo numero? Ci dice semplicemente che se il mercato è in una fase di trading al di sopra del punto pivot, gli acquirenti stanno vincendo la battaglia spingendo i prezzi in salita. Se il mercato, invece, è in commercio al di sotto del PP, sono i venditori che stanno vincendo la battaglia e stanno spingendo i prezzi verso il basso. In entrambi i casi, questa condizione è destinata a continuare fino alla sessione successiva.

Oltre a i pivot point, ci sono altri livelli di supporto e resistenza che vengono calcolati utilizzando il PP come riferimento:

Supporto 1 (S1) = (PP * 2) – H
Resistore 1 (R1) = (PP * 2) – L
Supporto 2 (S2) = PP – (R1 – S1)
Resistance 2 (R2) = R1 + (PP – S1)

H si riferisce al massimo della sessione precedente ed L al minimo della sessione precedente.

Continuando con l’esempio precedente in cui il PP è pari a 1.2436
S1 = (1,2436 * 2) – 1,2474 = 1,2398
R1 = (1,2436 * 2) – 1,2376 = 1,2496
R2 = 1,2496 + (1,2436-1,2398) = 1,2338
S2 = 1,2436 – (1,2496-1,2398) = 1,2534

Si presume che questi livelli dovrebbero segnare degli importanti supporti e resistenze per la sessione corrente.

Questa voce è stata pubblicata in Forex e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento