Quale strategia usare?

Quale strategia usare?

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Lavorare da Casa col Forex
Ultimo aggiornamento:
28 dicembre 2011



Ogni volta che si apre una posizione bisogna assicurarsi di utilizzare uno stop-loss. Occorre inoltre accertarsi sempre che il nostro obiettivo di profitto sia più grande dello stop-loss. Ovvero, se abbiamo posto lo stop loss a 20 pips, il nostro take profit dovrà essere almeno a 21. Si può certamente impostare un target di prezzo più elevato e probabilmente si dovrebbe puntare quanto meno ad un obiettivo di  2:1 (ovvero 2 pips di profitto per ogni pip di stop loss), ma questo può essere fatto quando si opera in un trend.

La distanza effettiva alla quale inserire gli stop loss e il take profit dipenderà dalle condizioni del mercato, dalla volatilità di una data coppia di valute e da dove si trovano il livello di supporto e quello di resistenza. È possibile applicare lo stesso rapporto tra rischio e ricompensa a tutte le posizioni, ad esempio. Come abbiamo detto prima, se abbiamo un livello di stop loss da 20 pips, allora si dovrebbe impostare un obiettivo di profitto di almeno 20 pips o più, lo stesso vale anche se il nostro livello di stop loss è di 500 pips, il target di profitto dovrebbe essere di almeno 500 pips.

Quando si opera inserendo dei take profit o degli stop loss, la nostra strategia può portare a farci chiudere un trade prima che tale stop o tale limit vengano raggiunti. Non è detto che bisogna per forza di cose attendere il raggiungimento di tali valori. Dal momento in cui apriamo una posizione, il mercato può cambiare, dunque bisogna farsi sempre trovare pronti a reagire a tali mutate condizioni. Nel momento in cui vediamo, dai nostri indicatori, che il trend è cambiato e che conviene muoversi in maniera diversa da come avevamo inizialmente pensato, bisogna agire con prontezza e non attendere. Il mercato del Forex è bello proprio perché cambia di frequente, facciamoci trovare pronti.

Lascia un Commento