Regno Unito: l’inflazione scende

Regno Unito: l’inflazione scende

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Economia mondiale
Ultimo aggiornamento:
16 ottobre 2012



L’inflazione annua nel Regno Unito è scesa al 2,2 per cento il mese scorso, il valore più basso dal 2009, anche se l’aumento delle bollette rischia di spingere ancora questo valore nel corso dei prossimi mesi. L’inflazione è più che dimezzata rispetto al picco del 5,2 per cento di un anno fa, aiutata dal calo dei prezzi delle materie prime, anche se rimane ancora al di sopra dell’obiettivo della Banca d’Inghilterra, pari al 2 per cento.

Nel mese di settembre la più grande spinta verso il basso all’inflazione è stata data dai prezzi al consumo, la quale è passata dal 2,5 per cento al 2,2 per cento. Il problema principale che ora il Regno Unito si trova ad affrontare è l’aumento dei costi dell’energia elettrica. Nel settembre dello scorso anno, le bollette dell’energia elettrica sono aumentate del 7,5 per cento, mentre quelle del gas del 13 per cento. Tuttavia, quattro dei “big six” del Regno Unito, ovvero i fornitori di energia, hanno recentemente annunciato gli aumenti di prezzi, cosa che, secondo gli economisti, spingerà l’inflazione dei prezzi al consumo a livello ancora più elevati.

Il prossimo mese la Banca d’Inghilterra deciderà se rinnovare il suo programma di acquisto, noto anche come quantitative easing, per cercare di pompare più stimoli nell’economia, ancora stagnante. Gli investitori si aspettano di più dal nuovo QE, anche se alcuni membri del comitato di politica monetaria della BoE stanno esprimendo preoccupazione per la vischiosità dell’inflazione. La BoE dovrà rivedere le prospettive di inflazione a breve termine, ma senza dubbio sarà difficile arrivare al 2% nel corso dei prossimi due anni.

L’Office for National Statistics ha detto che il modo in cui sono aumentati i prezzi dallo scorso anno è indice di una discesa verso il basso dell’inflazione CPI. Gli inglesi sono ancora alle prese con tempi difficili e probabilmente anche l’economia potrebbe risentirne in maniera notevole.

Lascia un Commento