Regressione lineare

Regressione lineare

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Forex, Tecniche Forex
Ultimo aggiornamento:
12 novembre 2009



Se vogliamo andare a misurare il rapporto che esiste tra due o più dati nel Forex, allora possiamo usare per questa misurazione l’analisi della regressione lineare. L’obiettivo della regressione lineare è quello di mostrare la relazione tra questi due valori attraverso una linea retta che descriva i dati e che quindi mostri come i valori che vogliamo andare a calcolare si muovono attorno a questa linea.

Uno dei metodi più diffusi per usare la regressione lineare è senza dubbio quello dei minimi quadrati. Prendendo la somma dei quadrati delle deviazioni verticali da ciascun punto di dati per ognuno dei punti che si trovano al di sotto della linea di regressione, è il modo migliore per calcolare il valore di certi dati. La deviazione verticale del punto assume un valore pari a 0 se si trova precisamente sulla linea stessa.

La linea può essere considerata come una sorta di “equilibrio” del prezzo. In questo caso eventuali fluttuazioni verso l’alto oppure verso il basso del prezzo dalla linea possono farci vedere come i venditori o gli acquirenti siano troppi ed in eccesso rispetto alle condizioni attuali del mercato.

Possiamo anche vedere altri usi della linea di regressione, come ad esempio quello di essere uno strumento utile per prevedere il prezzo. La linea stessa può essere considerata come una previsione di prezzo, dunque possiamo fare scambi seguendo la sua direzione. Come strumento di previsione del prezzo abbiamo dei risultati molto più efficaci nel momento in cui la usiamo per lunghi periodi di tempo.

In ogni caso la linea di regressione dovrebbe essere usata con attenzione, dato che possono esserci notevoli perdite di denaro a causa delle oscillazioni dei prezzi. È possibile pertanto ovviare al problema e creare un canale, utilizzando questa linea e due linee parallele, una sopra e una sotto di essa.

Lascia un Commento