Scegliere i migliori indicatori forex

Scegliere i migliori indicatori forex

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Forex
Ultimo aggiornamento:
19 novembre 2014



Fare forex in maniera redditizia è la sfida più grande che si possa cercare di affrontare da parte di chi fa trading. La realtà vuole che bisogna investire in strategie e tecnicismi per poter avere successo nel mercato delle valute, altrimenti si rischia una mancanza di successo. Un operatore esperto potrebbe saper già come poter operare nel mercato delle valute controllando le perdite e massimizzando i guadagni, mentre i commercianti neofiti, ovvero quelli che ha appena iniziato ad investire nel mercato delle valute, molto probabilmente non sanno come operare e rischiano di perdere denaro. Per cominciare, è importante scegliere gli indicatori che potrebbero determinare il successo o il fallimento di una strategia di trading. Ci saranno un sacco di decisioni critiche che gli operatori devono prendere nel corso di tutte le loro sessioni di trading e molti esperti dicono che raccogliendo informazioni dagli indicatori forex che funzionano meglio si potrà riuscire a capire, in gran parte, il flusso di domanda e di offerta che regola il mercato.

Tuttavia, le cose potrebbero anche rivelarsi diverse di tanto in tanto, a seconda dell’andamento dei mercati, e dunque un indicatore che funziona oggi potrebbe non funzionare il mese prossimo. Ecco perché un commerciante deve essere di mentalità aperta con diversi tipi di strategie al fine di tenere sotto controllo le opportunità migliori in qualsiasi tipo di situazione.

In questi casi tornano utili gli indicatori e sapere il fatto che ce ne sono di due categorie. Il primo tipo è quello degli indicatori momentum, che sono utilizzati principalmente quando si tratta di mettere in campo una strategia che viene utilizzata per acquistare e vendere con i segnali. Il secondo tipo di categoria è quello degli indicatori di tipo “oscillatori”, che possono essere usati per mettere in pratica delle strategie di trading più avanzate. Se gli indicatori di momentum sono fortemente focalizzati sui trend e sul rischio di non entrare nel mercato al momento giusto, gli indicatori oscillatori sono basati sulla possibilità di entrare nel mercato in ogni momento. La cosa ideale è capire quando conviene fare trading con un tipo di indicatori piuttosto che con un altro.

La scelta di un indicatore è completamente a disposizione del trader e ci sono davvero tante scelte che si possono fare in merito. Tuttavia, si consiglia vivamente di non utilizzare più di un indicatore alla volta, in maniera da poter capire meglio come essi si stanno muovendo.

Lascia un Commento