Segui la regola del 2% per avere successo nel Forex, parte 2

Segui la regola del 2% per avere successo nel Forex, parte 2

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Lavorare da Casa col Forex
Ultimo aggiornamento:
24 febbraio 2012



Abbiamo visto nello scorso articolo che, per poter avere successo nel mercato delle valute, occorre seguire la regola del 2%, che ci dice di non rischiare mai oltre il 2% della nostra posizione. Che cosa può accadere con il 10% di rischio? Ci sono trader che affermano di rischiare più del 2% per ogni posizione e che la cosa non sia un grosso problema. L’assunzione di rischi così grandi è adatta solo per coloro che hanno dei fondi praticamente illimitati.

I principianti al mercato delle valute devono invece capire che il forex non è la via più veloce verso la ricchezza. In effetti, prendendo oltre il 2% di rischio, si rischia semplicemente di perdere tutto e di rischiare di far terminare l’account in brevissimo tempo.

Oltre al danno economico, c’è anche un grave impatto psicologico. Immaginate di aprire un conto con 10.000 dollari e di perdere il 10% di questa somma. Ora siete sotto di 1.000 dollari e c’è grande ansia di volere i soldi indietro. Il danno psicologico è fatto e con ogni ulteriore perdita che si potrebbe avere, ci si sente ancora più frustrati.

Questo è un esempio ideale che porta un operatore a sentirsi frustrato e a fare trading infrangendo tutte le regole di buona operatività, rischiando ancora di più, prendendo delle posizioni più grandi, confondere delle posizioni cattive con buone opportunità.

L’obiettivo primario è quello di fare soldi. Insieme con gli alti e bassi, è il profitto complessivo che deve gradualmente aumentare nel tempo, ovvero nelle settimane e nei mesi a venire. Una volta che ci si rende conto che il forex ci fa guadagnare denaro in maniera lenta ma elegante, con una quantità molto piccola di rischio, ci rendiamo conto che è questa la strada da percorrere in maniera duratura, perché è quella che ci potrebbe portare al successo nel mercato delle valute.

Lascia un Commento