Settimana di eventi per EUR e GBP

Settimana di eventi per EUR e GBP

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Analisi Valute
Ultimo aggiornamento:
11 agosto 2014



Ci stiamo dirigendo in una settimana piena di eventi per EUR e GBP. I rilasci macroeconomici importanti dovrebbero influenzare la direzione a breve termine dell’euro e della sterlina nel  complesso. Nel Regno Unito, i posti di lavoro, il rapporto sull’inflazione (mercoledì) e la lettura preliminare del PIL 2Q (Venerdì) saranno importanti. Nella zona euro, l’inflazione finale di luglio e il PIL 2Q saranno attentamente monitorati. EUR / USD ha fatto un  inizio di settimana risk-on per lo più a causa di un calo delle tensioni geopolitiche in Ucraina. La tendenza generale rimane negativa come i commercianti beneficiano della vendita nei rally.

Puzzle macroeconomico del Regno Unito

Il calendario economico del Regno Unito è affollato dei dati sui posti di lavoro e sull’inflazione (mercoledì), oltre che sulla lettura preliminare del PIL (Venerdì). Mentre i mercati scommettono per ulteriori progressi nel mercato del lavoro, gli sforzi del Governatore della BoE Carney per mantenere i tassi bancari ai livelli bassi storici (0,50%) ferma la GBP. Il rapporto di inflazione trimestrale è dovuto Mercoledì; nuove previsioni macroeconomiche dovrebbero aiutare l’aggiornamento delle aspettative della BoE, definendo così una direzione a breve termine per la sterlina. Non ci aspettiamo alcun cambiamento di rilievo nelle proiezioni attuali e crediamo che Carney non mancherà di tenere l’evidenziazione sull’economia debole, sulla moderata ripresa delle esportazioni e sugli investimenti esteri. Nonostante i dati economici di sostegno, la crescita dei salari non suggerisce nessuna fretta immediata per il primo rialzo dei tassi BoE. A questo proposito, ci sarà da monitorare da vicino i progressi degli utili di giugno. La lenta ripresa dei salari è piuttosto interessante dato il rapido miglioramento nel tasso di disoccupazione.

GBP / USD consolida al di sotto della 100-dma (1,6878), mentre le condizioni di ipervenduto suggeriscono l’esaurimento dello slancio ribassista attuale (RSI al 29,5%, banda di Bollinger a 30 giorni inferiore a 1,6761). I dati CFTC confermano il calo verso la GBP in generale.

EUR,  l’inflazione rimane bassa

EUR / USD ha aperto la settimana ben supportata principalmente a causa dell’allentamento delle tensioni in Ucraina. I tentativi di rialzo si sono trasformati rapidamente in opportunità di vendita, dato il forte sentimento negativo. La situazione ucraina è tutt’altro che vicina ad una risoluzione e dovrebbe continuare a pesare sul recupero della zona euro, in particolare attraverso i prezzi dell’energia, come anche menzionato dal presidente della BCE Draghi nella sua conferenza stampa mensile di Giovedì scorso. Nonostante il tentativo di rialzo in EUR nel complesso, le pressioni di vendita sono suscettibili di limitare il rialzo.

Lascia un Commento