Sfruttare un punto di pareggio

Sfruttare un punto di pareggio

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Forex
Ultimo aggiornamento:
3 luglio 2010



Abbiamo visto nello scorso articolo che un buon primo risultato ottenibile con il nostro trading è il punto di pareggio. Si ha un punto di pareggio, praticamente, nel momento in cui non stiamo né guadagnando e né perdendo da una posizione. Se la nostra posizione, dal punto di pareggio, va in perdita, allora il mercato sta subendo degli scossoni negativi.

Un numero frequente di posizioni chiuse in pareggio può indicare che un trader opera con ansia e con la paura di essere sopraffatto da emozioni distruttive, come il senso di colpa, la paura o l’avidità. Sappiamo tutti che questa è una esperienza comune. Tuttavia, il commercio di pareggio può anche diventare una grande opportunità, quando il trader riesce a trasformarlo in un guadagno.

Molti trader si avvicinano al Forex in maniera sbagliata, perché hanno fatto propria l’opinione diffusa che il trading è una battaglia a somma zero tra il trader e il mercato, in cui il commerciante vince o perde contro il mercato. Ricordiamo che alcuni dei migliori metodi di trading si basano proprio sull’operatività partendo dal break-even.

Un ottimo approccio al mercato è quello umile, nel quale ci si avvicina al mercato in maniera calma e controllata. In questa maniera il mercato non diventa il nostro nemico ma un campo di opportunità che, quando capite e colpite, sono in grado di produrre profitti. Coloro che aprono una posizione pretendendo di guadagnare denaro, potrebbero rimanerne delusi. Bisogna ricordare che i modelli vincenti e i relativi pips guadagnati, che portano ad avere profitti, sono il derivato dell’applicazione delle nostre conoscenze.

Il mercato in questa maniera diventa il nostro partner commerciale. La capacità di fare il giusto trading non è una cosa che si ha sin da subito, ma è una caratteristica che va raffinata e che è+ in grado di distinguere i trader che hanno successo da quelli che non lo hanno.

Lascia un Commento