Si può imparare a fare trading? Parte 2

Si può imparare a fare trading? Parte 2

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Forex
Ultimo aggiornamento:
23 giugno 2011



Nello scorso articolo abbiamo iniziato a parlare dell’opportunità di imparare a fare trading, cercando di capire se si può guadagnare sul mercato delle valute anche senza avere una mente particolarmente economica. La risposta è si. Una cosa importante per imparare a fare trading è di allenare il tuo occhio prima di rischiare il capitale. Bisogna sapere bene come costruire i modelli e come fare trading su di essi. I blog e i libri sono buone fonti per iniziare ad imparare. Non bisogna avere però troppa fretta di fare trading e di aprire posizioni, dato che occorre essere sicuri di quello che si fa.

Inizia con la simulazione del trading. Il trading simulato, ovvero quello demo, non è ovviamente lo stesso del fare trading con soldi reali. Ma c’è una ragione per la quale, ad esempio, i giocatori di calcio fanno allenamento. La simulazione consente di provare la pratica, di fare errori e di imparare da essi prima di perdere denaro reale. Se non si riesce a guadagnare facendo trading in modalità demo, di certo bisognerebbe evitare di fare trading in maniera live usando quella data strategia. La simulazione è il ponte che unisce l’apprendimento e la pratica. Fare pratica è importante perché permette di costuire e migliorare le proprie competenze. Per questo motivo i vari software demo, che permettono di fare trading in maniera completamente gratuita, sono fondamentali per tutti i trader, proprio per il semplice fatto che consentono di fare pratica ma anche di tenere traccia dei progressi.

Il software demo è fondamentale sia per i principianti che per gli esperti. Ai primi serve per fare pratica e capire in che maniera si muove e si comporta il mercato delle valute, oltre che testare le piattaforme dei vari broker, mentre ai secondi serve per provare nuove strategie e nuove tecniche di trading.

Lascia un Commento