Situazione del Portogallo: un punto di svolta

Situazione del Portogallo: un punto di svolta

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Analisi Valute
Ultimo aggiornamento:
11 luglio 2014



Nessuna sorpresa: i rischi periferici non sono una novità. La recente corsa in azioni e obbligazioni periferiche della zona euro è andata ben oltre il razionale. Il restringimento significativo dei differenziali di rendimento tra i titoli core e periferici era allarmante, eppure lo stimolo della BCE ha distorto con successo il sentimento del rischio nei mercati obbligazionari. Negli ultimi mesi, il rendimento a 10 anni tra Spagna / Portogallo vs Germania è sceso ai livelli più bassi in più di quattro anni, quello tra Italia e Germania ha colpito il minimo da tre anni. I premi di rischio erano e sono ancora prezzi non adeguati; oltre lo stimolo BCE non vediamo alcuna ragione significativa per favorire il debito periferico rispetto al centro. I differenziali di rendimento non sono proporzionati ai rischi sovrani relativi, qualsiasi notizia negativa genera così il panico in tutta la zona euro a causa della fragilità della situazione finanziaria. Purtroppo per il Portogallo, l’Espirito Santo Bank è stata la prima a venire sotto i riflettori, ma la maggior parte dei paesi periferici affrontano simili preoccupazioni nei confronti delle loro banche.

Oggi, a buon mercato, la propensione per la  liquidità degli investitori porta questi rischi di insolvenza a materializzarsi. Questa è una cattiva notizia per le vittime del loro appetito, ma una buona notizia per la razionalità. È interessante notare che i verbali della Fed pubblicati Mercoledì hanno evidenziato preoccupazioni per i decisori politici statunitensi circa la propensione al rischio incoerente, e avevano ragione. Ma non pensiamo che questa situazione sia pronta a cambiare ancora.

Situazione Portogallo: un punto di svolta per la BCE?

Ora siamo ad un punto critico. Ci sono due possibili scenari davanti a noi. La situazione del Portogallo andrà a rinforzarsi per aumentare il rischio di contagio in tutta la periferia o tutta questa storia finirà in un non-evento e gli spread del centro-periferia continueranno a scendere. A questo proposito, si segnala che Espirito Santo Bank non è abbastanza grande da generare un rischio sistemico, ma grande abbastanza per innescare un contagio. Al momento che scriviamo queste righe, il sentimento europeo sembra sotto controllo segnalando che la situazione del Portogallo potrà forse avere un impatto limitato sui mercati.

Non c’è dubbio, il denaro facile non è solo buono per gli investitori. Il restringimento degli spread della zona euro è stata una cosa incoraggiante, nel senso che i paesi periferici potrebbero beneficiare di un finanziamento a basso costo per alimentare la loro ripresa economica. Questo è l’unico modo per ridurre la frammentazione nel cuore della zona euro e la BCE non ha altra scelta.

Lascia un Commento