Spagna e Grecia, le due facce della crisi

Spagna e Grecia, le due facce della crisi

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Economia mondiale
Ultimo aggiornamento:
4 ottobre 2012



La Spagna e la Grecia hanno illustrato i loro programmi di taglio della spesa e di aumento delle tasse al fine diì convincere i creditori internazionali e i mercati finanziari che sono sulla strada giusta per ridurre il deficit. Le misure delineate oggi evidenziano come, in Europa, i paesi che lottano sono alle prese con la rabbia dell’opinione pubblica e della TV, che si rivolgono ai governi che stanno puntando ad una maggiore austerità. Durante i tre anni di crisi finanziaria, nei 17 paesi che utilizzano l’euro, i governi hanno dovuto imporre dei tagli e delle riforme dure per poter riprendere il controllo dei loro debiti e, nel caso di Grecia, Portogallo e Irlanda, per poter beneficiare un aiuto vitale per non fallire. Le misure di austerità hanno colpito i cittadini con tagli salariali e meno servizi a disposizione, lasciando inoltre le economie alle prese con periodi di recessione, con la spesa pubblica ridotta che ha minato la crescita.

In alcuni paesi, le misure di austerità hanno scatenato delle violente proteste, ma i governi sono andati avanti con i tagli e con le riforme. A Madrid, il governo spagnolo ha presentato una nuova serie di tagli di bilancio, compiendo una mossa che in molti vedono come precedente alla richiesta di aiuti alla Banca centrale. Il ministro delle finanze iberico, Cristobal Montoro, ha detto che il progetto di bilancio per il 2013 avrebbe tagliato la spesa complessiva di circa 40 miliardi di euro. Secondo il ministro, si tratta di un bilancio che aiuterà il paese ad uscire dalla crisi.

La Spagna è ogg al centro della crisi della zona euro, il paese sta lottando contro la recessione e sta cercando di non fallire. Per avere un aiuto da parte della BCE, la Spagna deve prima chiedere un aiuto ufficiale.

Fino ad ora, la nostra valuta è stata in difficoltà contro le altre valute mondiali, anche se oggi ha ripreso correttamente la strada della salita.

Lascia un Commento