La sterlina prende un attimo di respiro

La sterlina prende un attimo di respiro

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Analisi Valute
Ultimo aggiornamento:
17 giugno 2014



Le tensioni crescenti in Iraq e la decisione degli Stati Uniti di inviare truppe per garantire il mantenimento della diplomazia influiscono sul sentimento di rischio. Le operazioni di carry trade affrontano un rischio di svolgimento per un’inversione dei flussi di capitali internazionali, mentre i commercianti cercano delle opportunità di acquisto in oro e delle correzioni del prezzo del petrolio. Nel Regno Unito, GBP nel complesso prende una pausa dopo i dati sull’inflazione che hanno deluso. La sterlina ha venduto contro EUR e USD, senza alcun danno alle soglie tecniche chiave. L’attenzione dei commercianti si sposta sull’inflazione negli Stati Uniti.

Delude il CPI del Regno Unito

I prezzi al consumo hanno accelerato al ritmo più lento del 1,5% a maggio (quindi non sono riusciti a replicare la sorpresa di aprile al 2,0%, forse a causa della domanda di Pasqua), il CPI ha fatto segnare uno -0.1% contro lo 0.2% atteso. La morbidezza dell’inflazione è principalmente spiegata dall’aumento dei prezzi alimentari e dei trasporti. Come reazione istintiva, GBP / USD è arrivata fino a 1,6938, con i livelli critici che sono stati danneggiati. EUR / GBP ha recuperato 0,80083, sollevando l’RSI fino al 27%. Vediamo una più profonda correzione al rialzo a breve termine. La zona di approvvigionamento a 0.80000/0.80500 deve essere messo in discussione. Mentre tali iniziative permettono ai GBP tori di prendere un attimo di respiro, non modifichiamo la nostra chiamata ribassista intermedia sulla GBP.

Le tensioni irachene per sostenere i prezzi dell’oro e del petrolio

Le preoccupazioni irachene mantengono l’appetito per l’oro come le truppe americane sono schierate per proteggere le sedi diplomatiche nella regione. XAU / USD sale. Come i rischi geopolitici si intensificano, è certamente più sicuro tenere lontano il lato corto del gioco. XAU / USD vede il supporto a $ 1,262.70 / $ 1,266.45. La formazione di un bearish engulfing indica che i tentativi rialzisti possono facilitare la tendenza, che rimane al rialzo. L’importante supporto si trova a $ 1238.

Il greggio WTI ha recuperato, le pressioni in Iraq e le tensioni tra Ucraina e Russia chiaramente mettono pressioni al rialzo su tutta la curva. Il Brent corregge la manifestazione di Venerdì a 114,69 dollari. Anche se le condizioni di ipercomprato suggeriscono una correzione al ribasso più profondo, le tensioni irachene continuano la polarizzazione sul lato buy.

Mentre il sentimento del rischio svanisce, i flussi di capitali internazionali danno segnali di inversione; questo pone le posizioni di carry-oriented a rischio. Le valute delle materie prime e l’alto rendimento sono soggetti al rischio di rilassamento. AUD / USD non è riuscito a respingere le offerte a 0.9400/50 ed attualmente di fronte al 61.8% di  Fibonacci.

Lascia un Commento