Suggerimenti Forex, la top 10 degli errori da non fare, parte 2

Suggerimenti Forex, la top 10 degli errori da non fare, parte 2

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Forex
Ultimo aggiornamento:
7 febbraio 2013



Eccoci alla seconda parte della serie di errori da evitare nel mercato del forex al fine di guadagnare denaro senza incorrere in particolari problemi. La mancanza di un piano di trading è una motivazione importante. Quando si opera si ha bisogno di un piano di trading, non importa quanto poco si prevede di commerciare. Il forex trading è un business e come tale deve essere considerato, quindi si ha bisogno di un business plan. Senza degli obiettivi chiari e delle linee temporali da seguire nel cercare di raggiungere tali obiettivi temporali si potrebbe cadere vittima di una decisione stravagante ed è in questo caso che i più grandi errori possono verificarsi.

Occorre evitare di considerare il trading un gioco d’azzardo. Fare trading ed investire nel mercato delle valute solo per vedere che cosa succede è una cosa sbagliata, dato che prima o poi si comincerà a perdere i soldi che si è investiti. Fare trading come fosse un gioco azzardo è una cosa che prima o poi si ritorcerù contro il trader, quindi prima di aprire una posizione bisogna chiedersi se si è studiato per bene il mercato o se si sta investendo a caso, come se si stesse girando una ruota della roulette.

Lasciare che le emozioni abbiano il meglio su di sé è un altro errore da evitare. Si tratta probabilmente dello sbaglio più grande da fare, oltre che uno dei più difficili da controllare. Se si prende una decisione avventata è probabile che si otterrà come risultato un errore grande. Come in qualsiasi cosa, una pausa può aiutare molto, in maniera da avere nuovamente il controllo del mercato e la possibilità di riorientarsi quando si è persa la strada. Quando ci si allontana dal mercato e ci si prendere una pausa dopo una decisione sbagliata, si tornerà con la mente più lucida.

Lascia un Commento