Triangoli, ecco cosa sono e come si usano, parte 2

Triangoli, ecco cosa sono e come si usano, parte 2

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Lavorare da Casa col Forex
Ultimo aggiornamento:
21 agosto 2013



Abbiamo iniziato a parlare nello scorso articolo del triangolo rialzista, ovvero un triangolo che si trova alla fine di un trend in salita. Tale triangolo è confermato una volta che la coppia di valute rompe al di sopra dell’estremità superiore del triangolo, che è definita dalla linea di resistenza decrescente. L’obiettivo di prezzo per il modello è determinato sommando il punto più largo del triangolo al punto di breakout. L’orizzonte tempo entro il quale il prezzo obiettivo potrebbe essere raggiunto può essere approssimato misurando il tempo che il triangolo rialzista ha chiesto per formarsi.

Un triangolo ribassista è invece un triangolo simmetrico che si forma nel contesto di una tendenza al ribasso. Il triangolo inizia con un forte movimento verso il basso del prezzo di una coppia di valute in un breve periodo di tempo. La coppia procede poi a rimbalzare superiormente ed inferiormente ancora, continuando a farlo andando a formare delle linee di supporto e di resistenza convergenti, che si incontrano al vertice del triangolo. A questo punto la coppia rompe generalmente sul livello inferiore. Il triangolo si dice simmetrico perché, di fatto, è neutrale in termini di direzione, mentre è definito ribassista perché si verifica, come detto, nel contesto di un trend ribassista. I triangoli al ribasso non devono necessariamente raggiungere l’apice prima di rompersi, dato che spesso questo momento arriva prima dell’apice.

Un triangolo ribassista è confermato una volta che la coppia di valute rompe al di sotto della fascia bassa del triangolo, che è definito dalla linea di supporto inclinata verso l’alto. L’obiettivo di prezzo che ci si può porre per questo modello viene determinato sottraendo il punto più largo del triangolo dal punto di rottura. L’orizzonte temporale entro cui tale prezzo obiettivo potrebbe essere raggiunto può essere approssimato misurando il tempo che il triangolo ribassista ha impiegato per formarsi.

Lascia un Commento