Truffe nel trading: di cosa si tratta e come evitarle

Truffe nel trading: di cosa si tratta e come evitarle

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Forex
Ultimo aggiornamento:
21 dicembre 2016



Esistono le truffe nel mondo del trading?

Praticare il trading online è molto difficile e comporta sempre numerosi pericoli. Il grado di rischio è determinato dal fatto che le quotazioni in borsa degli asset su cui si va ad investire cambiano continuamente in base a parametri o variabili sui quali è difficile fare previsioni certe. È necessario quindi mettere in chiaro fin da subito che questa attività finanziaria presenta dei rischi, più o meno elevati, legati alla sua stessa natura.

Alcuni dei pericoli maggiori per gli investitori che quotidianamente decidono di investire il proprio denaro in questo modo, è senza ombra di dubbio legato all’eventualità che si possa finire per cadere vittima di una truffa. Non di rado infatti numerosi soggetti vedono tutto il proprio capitale venir portato via da persone malintenzionate. I più scettici dubitano che dei simili rischi esistano veramente all’interno del mondo del trading, ma purtroppo la risposta è affermativa. Sul web è possibile trovare una notevole quantità di storie e testimonianze, che affermano come siano numerosi i soggetti che utilizzano sotterfugi e tecniche particolari per attirare i più ingenui nelle proprie trappole ben studiate. Naturalmente è possibile evitare di cadere vittima di questi inganni seguendo delle semplici regole, che tengono al sicuro qualsiasi investitore, anche il meno esperto. Brevemente cercheremo di spiegarvi tutto ciò che c’è da sapere sulle truffe nel mondo del trading, per capire come evitarle.rischi del trading

Tipologie di truffe

Come si può intuire facilmente, esiste una grande e variegata quantità di truffe e frodi all’interno del mondo dal trading online, fatte da persone che utilizzano metodi e tecniche illegali, per poter accedere ai conti dei risparmiatori o investitori e impossessarsi del capitale altrui. Sul web è possibile aprire conti che vengono gestiti sia da professionisti, sia da principianti alle prime armi, che scelgono di sperimentare nuovi metodi di investimento. È molto facile però scoprire anche la presenza di alcuni broker che praticano la propria attività in maniera illecita, promettendo lauti guadagni e rendendo difficoltose operazioni di prelievo del denaro guadagnato durante una sessione di trading o addirittura chiudendo la piattaforma e sparendo all’improvviso, senza aver restituito il denaro depositato sui conti dai clienti del broker stesso. Anche se non sempre si rivelano essere delle truffe, anche i robot, conosciuti come expert advisor, possono diventare degli strumenti molto dannosi per i clienti inesperti e molto utili per i malintenzionati.

Come evitare le truffe del mondo online?

Come detto in precedenza, per poter evitare le truffe è necessario che l’investitore o trader si assicuri di rispettare una precisa serie di regole che possono aiutarlo a fare delle scelte ponderate e sicure. Questo gli assicurerà la possibilità di mantenere il proprio capitale al sicuro da rischi di questa natura.

In primis è assolutamente necessario capire che il trading non può essere praticato senza conoscere le basi fondamentali e le meccaniche principali di questa attività finanziaria. Purtroppo, sempre più spesso, capita che persone alle prime armi, con il desiderio di guadagnare grandi somme di denaro in maniera veloce, inizino a praticare il trading senza considerare aspetti molto importanti come la scelta di un broker, l’apertura di un conto serio e la frequentazione di corsi. Prima di eseguire qualsiasi passo però è molto importante studiare con cura il settore e decidere con estrema attenzione cosa si andrà a fare e su cosa si andrà ad investire.

Il secondo aspetto da tenere in considerazione è la scelta del broker più adatto alle proprie esigenze. Questo passo è di fondamentale importanza per chi vuole iniziare a praticare trading online, dal momento che tramite i servizi offerti da questa figura professionale, si andranno a investire soldi, affidandoli al broker stesso. Perciò è facilmente intuibile che, commettendo un errore di valutazione è possibile perdere tutto il proprio prezioso capitale che in precedenza si è deciso di investire. Per evitare spiacevoli inconvenienti è bene che il soggetto si fermi ad esaminare tutta la documentazione esistente del broker, che si sta scegliendo per il trading, stando bene attenti che sia regolamentato da organismi appositi. Queste società hanno il preciso compito di monitorare sulle attività che vengono eseguite dai broker, in modo che i clienti vengano tenuti al sicuro. In Italia ad esempio, l’organismo che ha il compito di monitorare tali attività è la Consob. È importante però sapere che all’interno dell’Unione Europea esistono tante altre numerose società, che hanno il medesimo compito della Consob. Infine, per quanto concerne la scelta del broker, l’investitore dovrà valutare anche un buon numero di recensioni dello stesso, presenti all’interno del web e di blog specializzati, infatti mediante una attenta ricerca, è possibile scoprire se i servizi offerti siano effettivamente vantaggiosi o siano solamente un metodo per giungere al denaro dei trader. Occorre considerare anche che effettuare investimenti con un broker situato all’interno di un paese, definito paradiso fiscale, non sia una delle migliori cose da fare, in primis perché è possibile che utilizzino tecniche truffaldine o propongano investimenti che poi non esistono, e in secondo luogo alcuni tipi di rapporti finanziari sono vietati dallo stato. È facilmente intuibile il fatto che sia necessario dedicare una certa quantità di tempo e una grande pazienza per effettuare la scelta giusta.

Lascia un Commento