USD si rafforza con EUR, GBP e oro in calo

USD si rafforza con EUR, GBP e oro in calo

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Analisi Valute
Ultimo aggiornamento:
25 luglio 2014



Mentre i mercati regolano la propensione al rischio delle tensioni geopolitiche in corso, i dati economici sono a fuoco. USD è sostanzialmente la migliore offerta contro le altre valute prima dei dati di giugno dei beni durevoli (dovuti alle 12:30 GMT), come le prove dell’oro del supporto critico sono a breve termine. Nella zona euro, il peggioramento del clima economico tedesco e le aspettative pesano sull’euro nel complesso, mentre la correzione negativa della sterlina approfondisce nonostante il sostegno della lettura preliminare in crescita del Regno Unito nel secondo trimestre.

In Euro-zona l’offerta di moneta accelera, l’IFO tedesco morbido

La resistenza recente dell’euro è rimasta di breve durata con il debole IFO in Germania che ha compensato il precedente entusiasmo del PMI. Secondo l’indagine di luglio dell’IFO, il clima aziendale e le aspettative sono deteriorati in Germania. Il motore di crescita leader della zona euro soffre di tensioni internazionali che la Bundesbank valuta in crescita del 1,9% per l’economia tedesca nel 2014 (quasi il doppio più delle previsioni della BCE per l’Euro-zona). I numeri PMI finali di luglio sono dovuti la prossima settimana (il 1° agosto), mentre le letture preliminari del CPI rispetto allo stesso mese dovrebbero rimanere morbide.

Sui mercati valutari, la moneta unica rimane fragile. Il bias è chiaramente negativo data la ripresa economica modesta, i rischi finanziari e politici in corso e l’impegno della BCE per ulteriori stimoli monetari. L’offerta di moneta dell’Euro-Zona ha accelerato al ritmo del 1,5% nell’anno a giugno, l’espansione è stata più veloce rispetto alla media a 3 mesi (1,2%).

Il morbido IFO tedesco e la crescita più veloce del previsto di EUR / USD a 1,3443 (al momento di scrivere) sono interessanti. Essi offrono l’opzione correlata suscettibile di mantenere le pressioni al ribasso strette prima della campana di chiusura, soprattutto in considerazione delle aspettative ottimistiche sui dati degli Stati Uniti. Le offerte si osservano a 1,3400. Il prossimo supporto chiave si trova a 1,3296 (minimo del 7 novembre 2013).

La crescita del Regno Unito incontra il consenso

Secondo l’Office of National Statistics, il PIL del Regno Unito si è espanso dello 0,8% nel secondo trimestre. La ripresa economica del Regno Unito dovrebbe raggiungere il 3,1% su base annua, confermando la dinamica positiva dietro alla dinamica del Regno Unito. Ieri, il FMI ha anche alzato le sue previsioni di crescita al 3,2% per quest’anno.

Mentre GBP / USD rimane comodamente nel suo canale annuale del trend rialzista (1.6894/1.7367), i fattori tecnici negativi a breve termine suggeriscono che la correzione al ribasso più profonda possa essere importante nel corso delle prossime ore. La prima linea di supporto è vista a 1.6923/64 (minimo del 18 Giugno e 50-DMA). Al rialzo, le barriere di opzione rimangono a 1.7000/25 prima della chiusura settimanale. EUR / GBP resta offerto nella fase di pre-21-DMA. Rimaniamo venditori sul rally finché la resistenza a 0.79385/0.79664 (21-DMA di oggi) detiene.

Lascia un Commento