WallStreet in rialzo, l’S&P500 rimette nel mirino i record

WallStreet in rialzo, l’S&P500 rimette nel mirino i record
Antonio Parisi

Scritto da:
Antonio Parisi
Categoria:
Trading operativo e analisi tecnica
Ultimo aggiornamento:
25 aprile 2013



La Borsa degli Stati Uniti è in rialzo dopo un dato molto positivo sul mercato del lavoro: l’indice S&P50 sale dello 0,25% a 1455 punti, a circa 40 punti da massimi storici toccati l’11 aprile. Corre di più il Nasdaq +0,8%. Il Dow Jones sale dello 0,25%.

Il cross euro dollaro è a 1,209 da 1,301 di ieri sera, un’inversione rispetto al trend della mattinata innescato dall’uscita di un report di Goldman Sachs che abbassa le stime di Pil per la zona euro e prevede per la settimana prossima un taglio dei tassi dello 0,25% da parte della BCE.

L’oro è in rialzo dell’1,4% a 1.454 dollari l’oncia.

Il petrolio Wti tratta a 91,4 dollari il barile.

Titoli

Salgono alcune della grandi società del Nasdaq come Apple +1%, Cisco +1%, Amazon +1,5% e soprattutto Microsoft +3,5%.

3M -2,9%. Il conglomerato dei prodotti di consumo ha presentato dati del trimestre inferiori alle aspettative ed ha tagliato le stime di utile per azione del 2013.

Bristol Myers -2,4%. La società farmaceutica ha comunicato i dati del trimestre, in linea con le previsioni l’utile per azione, inferiore alle aspettative i ricavi.

Qualcomm -5%. Il produttore di chip per la telefonia ha presentato previsioni sul 2013 inferiori alle aspettative degli analisti. LSI +2,5% Nonostante il contesto di mercato debole, il produttore di chip ha annunciato risultati trimestrali e previsioni superiori alle stime degli analisti.

Exxon -1,1%. La prima major petrolifera del mondo ha presentato dati del trimestre leggermente meglio delle aspettative a livello di utile per azione. Contrastati gli altri due titani petroliferi. Chevron +0,5% e Conoco Phillips -0,3%.

Verizon Communications +2%. Secondo alcune fonti, la compagnia telefonica ha nominato i consulenti per una possibile offerta a Vodafone da 100 miliardi di dollari che punta al pieno controllo di Verizon Wireless.

Citrix Systems -7%. Il produttore di software ha previsto un trimestre in calo.

In rialzo le due grandi banche del paniere delle blue chip. Bank of America +1%, JP Morgan +1%.

In Italia

Piazza Affari sfrutta l’onda positiva di questi ultimi giorni raggiungendo 16660,81 +0,59%, bene Autogrill +2,29%, Buzzi Unicem +3,40%, Fondiaria -Sai +4,70%

Fiat balza in avanti del 3,5% a 4,786 euro, miglior blue chip di Piazza Affari. In arrivo i soldi per acquistare la quota di Veba .
Sui giornali vengono inoltre fatte ipotesi sul possibile inserimento al NYSE di Fiat + Chrysler, una volta portata a termine il conseguimento del gruppo americano.

Da inizio 2013 il titolo guadagna il 23%.
Da segnalare il continuo rush di Parmalat negli ultimi 3 mesi +14%. Titolo “caldo” da tenere sotto osservazione.

Lascia un Commento